CASSAZIONE PONE LA PAROLA FINE ALL’OPERAZIONE GOLFO

La Cassazione ha posto la parola fine all’operazione Golfo. Condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Latina e dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, l’operazione Golfo avviata su impulso della Dda di Napoli, il 24 novembre scorso, aveva portato in carcere otto persone indagate a vario titolo per associazione a delinquere di stampo mafioso, esterna ed estorsione poiché considerati dagli inquirenti, appartenenti alla frangia Schiavone del clan “dei casalesi”. Tra questi Angelo e Callisto Bardellino.

E’ stato lo stesso Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione a chiedere che il ricorso proposto contro la scarcerazione di Angelo e Calisto Bardellino disposta dal Riesame di Napoli venisse respinto, e così è stato. La stessa accusa, nella sua espressione più autorevole, ha sottolineato come a carico di Angelo e Calisto Bardellino non vi fossero indizi, e del resto la verifica delle attività commerciali, dei conti correnti e delle Società ha rilevato la assoluta legittimità delle stesse. Disposta inoltre l’integrale restituzione ed il dissequestro in favore dei legittimi titolari di quanto confiscato nel mese di Dicembre.