LATINA, PERSEGUITAVA LA EX MOGLIE: DISPOSTA MISURA CAUTELARE

Nella mattinata odierna, a conclusione di una mirata attività investigativa, gli investigatori della Squadra Mobile hanno notificato a A.A. , 28enne di Latina, ordinanza di divieto di avvicinamento alla ex moglie, disposto dal GIP presso il Tribunale di Latina. Il provvedimento scaturisce da una specifica attività di indagine che ha accertato che il giovane, dopo la separazione, ha iniziato a minacciare la donna, anche sul posto di lavoro.

Quotidianamente poneva in essere pedinamenti e appostamenti per intimidire l’ex moglie al fine di costringerla a ritornare con lui, apostrofandola con frasi minacciose ed ingiuriose anche in presenza di estranei.


Tale situazione persecutoria ha provocato nella perseguitata stati si ansia e di paura costringendola, a volte, a chiedere l’intervento della Polizia per uscire di casa e recarsi al lavoro, vista la presenza continua dell’ex marito nei pressi della sua abitazione. Inoltre, le condotte persecutorie dell’uomo ingeneravano nella donna timori per la propria incolumità, tali da costringerla ad alterare le sue abitudini di vita.

Mirati servizi di osservazione e indagini specifiche permettevano agli investigatori della Squadra Mobile di acquisire molteplici elementi di prova che consentivano  al GIP di emettere il provvedimento cautelare.