LENOLA – IL PARTIGIANO ANGELO DE FILIPPIS RICORDATO DALL’ANPI DOMENICA 29

LENOLA – IL PARTIGIANO ANGELO DE FILIPPIS RICORDATO DALL’ANPI DOMENICA 29

Lenola ricorda, domenica 29, alle ore 17,30, presso la biblioteca comunale, il partigiano Angelo De Filippis, ribattezzato “Combattente per la libertà”. E’ stata l’ANPI (associazione Nazionale Partigiani d’Italia), con il supporto del comune del centro collinare, a organizzare l’evento. Infatti, per l’Anpi interverrà il consigliere nazionale Vincenzo Calò, mentre siederanno al tavolo dei relatori Gian Battista De Filippis, sindaco di Lenola e figlio di Angelo, Sandro Rosato, autore de “Il martirio di un popolo”, un’opera sulla guerra e sul passaggio delle truppe marocchine nella zona, e Marco Fiore, fiduciario sezione intercomunale ANPI, che modererà il dibattito. L’incontro si tiene nell’ambito della ricorrenza della Liberazione e vuole ricordare la figura di un uomo che ha contribuito, insieme a tanti giovani coetanei dell’epoca (come hanno testimoniato Ferruccio Parri, Luigi Longo, Enrico Mattei, Giovan Battista Stucchi e Mario Argenton, scrivendo ), allo sviluppo della democrazia nel Paese. Angelo De Filippis, sindaco di Lenola e amministratore, docente e formatore di tante generazioni, icona della Democrazia Cristiana e impegnato con figure come Giorgio Lapira, Giuseppe Dossetti, Giovanni Galloni (la memorabile Sinistra di Base della DC), “sergente dell’esercito, -come si legge in una nota di Marco Mastrobattista, addetto stampa del comune di Lenola- dopo l’8 settembre si unì alla formazione Corpo volontari della libertà, facendosi chiamare “Lucio” e combattendo sulle montagne e nelle città del Piemonte.
Deportato in Germania per subire la stessa drammatica sorte di milioni di persone, solo per un caso fortuito non venne giustiziato”.

Comments are closed.

h24Social