MONTE SAN BIAGIO, IL 25 APRILE GIORNATA ECOLOGICA NELLA SUGHERETA SAN VITO

*Alessandro De Bonis*

Hanno organizzato, per mercoledi 25 aprile, una giornata ecologica per salvare la Sughereta di Monte San Biagio e per far concentrare l’attenzione di politici e amministratori sul rischio che quel patrimonio possa essere distrutto dagli interventi sconsiderati della speculazione. Sono l’associazione “Viva Vallemarina”, diretta da Cataldo Popolla, e l’associazione “Sughereta Villa San Vito” gestita dai fratelli archeologi Barbara e Alessandro De Bonis.

Mercoledì si raduneranno nell’area della sughereta di San Vito dove, oltre a raccogliere ogni sorta di immondizia che dovesse essere reperita, attiveranno un gazebo per la sottoscrizione di istanze per la salvaguardia della sughereta che – come evidenzia il presidente del consiglio comunale Giuseppe Pascale – pur non essendo la prima in Italia per estensione, in quanto la Sardegna ha un’area enormemente maggiore per presenza di querce da sughero, è la prima in Europa per l’importanza dovuta al fatto che si tratta della zona dove ci sono le querce sugherifere di alto fusto, mentre in Sardegna gli alberi hanno una altezza limitata rispetto a Monte San Biagio. La giornata, che vedrà anche la consumazione di prodotti locali, servirà anche a porre l’attenzione sui rischi che una speculazione edilizia e degli interventi selvaggi possano vanificare le potenzialità che la natura ha dato al territorio con la presenza del prezioso bene ambientale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social