FONDANO IN MANETTE AD AQUINO PER ESTORSIONE VERSO UN COMMERCIANTE, MINACCIAVA INTERVENTO DEI CASALESI

FONDANO IN MANETTE AD AQUINO PER ESTORSIONE VERSO UN COMMERCIANTE, MINACCIAVA INTERVENTO DEI CASALESI

I Carabinieri della Stazione di Aquino, nel frusinate, hanno arrestato la scorsa notte per estorsione aggravata e minaccia un 46enne residente a Fondi, già noto alle forze dell’ordine per i reati di associazione a delinquere, estorsione e truffa. L’uomo, ex dipendente di un noto supermercato del centro abitato, a seguito dell’interruzione del rapporto di lavoro avvenuta a febbraio, si era fatto consegnare dal titolare assegni bancari per 30.000 euro quale illecito corrispettivo del licenziamento.

Per assicurarsi il pagamento, minacciava la vittima dell’esplosione dell’esercizio commerciale che sarebbe stata provocata, in caso di rifiuto, da esponenti a lui vicini del Clan dei Casalesi stanziati nella zona di Fondi. Nella serata di ieri, l’uomo si è recato presso il supermercato, dove, con ulteriori atti di intimidazione, si è fatto consegnare 1.000 euro.

I militari lo hanno però individuato e bloccato, con il denaro estorto, a bordo di un’auto condotta da una 41enne residente a Torre del Greco (Na), quest’ultima denunciata per gli stessi reati in concorso. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato portato nel carcere di Cassino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre il denaro estorto è stato restituito all’avente diritto.

[Adnkronos]

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]