MARZOCCHI-P.G GROUP FONDI CADE A OLBIA

*il presidente Iannitti della Pallavolo Fondi*

Nella penultima trasferta in terra sarda, la Marzocchi PG Group cede alle seconda della classe, ma vende cara la pelle. Ancora con qualche problemino di formazione la compagine pontina che lascia fuori sia Imputato che Draganova alle prese con i postumi di infortuni articolari, lasciando spazio ad Alla a centro e alla giovanissima Massarone in banda in coppia con Lucioli. Ancora una volta il Fondi riesce a carburare immediatamente ed entra nel match sin dalle prime battute,cosa che qualche mese fa invece condizionava le gare e le prestazioni delle fondane. L’Olbia è in piena corsa per la seconda piazza ed aggiudicarsi il miglior piazzamento in vista dei play off, e dispone di un roster veramente ben allestito, su cui spicca la schiacciatrice Bassu che disputa ancora un volta un grande match come fece all’andata e l’opposto sardo che in più di qualche occasione toglie le castagne dal fuoco per le padroni di casa. Il primo set è avvincente grazie soprattutto ad un Fondi che con una prestazione maiuscola  fa di tutto per annullare il gap che la classifica impone. La Marzocchi dà l’impressione che il gruppo fondano ha finalmente trovato i giusti equilibri e che la crescita tecnico-tattica davvero notevole degli ultimi tempi stia facendo maturare molto le atlete del presidente Iannitti. Peccato davvero per un inizio di campionato terribile cha ha poi pesantemente condizionato il prosieguo dell’anno sportivo.

Ed infatti l’Olbia viene messa a dura prova da Vaccarella e compagne, che senza timori ribattono colpo su colpo ad ogni azione. Il match si fa infuocato ed alla fine del set solo l’esperienza delle giocatrici di maggior spessore dell’ Olbia riesce a scalfire l’equilibrio del punteggio. Il Fondi ha ben due set ball nei quali però palesa qualche piccola ingenuità, subito punita dalle sarde che alla prima palla utile chiudono il parziale soffrendo tantissimo. Purtroppo qualche errore in battuta di troppo e un paio di attacchi non chiusi in momenti decisivi, danno la vittoria alle sarde,nonostante che la formazione padrone di casa fosse in chiara difficoltà. Difficoltà che l’Olbia ritrova al cambio di campo con un Fondi che mai domo e che creano non pochi problemi alla forte squadra di mister Schettino.

Sembra davvero che il Fondi abbia trovato la giusta formula per disputare degli ottimi match, seppur con atlete giovani e con poca esperienza specifica del campionato di serie B. Infatti il mister sardo ha bisogno di cambi e tempi per rimanere in scia alla Marzocchi che anche nel secondo parziale disputa un gran bel match e sino al 17 pari sembra portare in bilico tutto il match. Ma è il secondo time out dell’Olbia che regala alle sarde il break decisivo. Dopo il time out due/tre scambia intensi e decisivi vengono chiusi dalle padroni di casa con tanta bravura,esperienza ed un pizzico di fortuna, che provocano il cedimento delle fondane.

Chiuso il set 25 a 18, si chiude definitivamente anche il match, poiché il Fondi provato dal secondo parziale ben giocato e perso, molla il match subendo un terzo parziale senza storia. Insomma ancora una buona gara in cui si intravedono le ottime qualità di atlete che nel futuro sicuramente potranno rappresentare un buon viatico per il Fondi.

Sartel Olbia  – Marzocchi-P.G. Group  3 – 0 (27-25; 25-18; 25-10)

Sartel Olbia: Scoglia, Bassu, Annaro, Podda, Scarpellino, Teiaba Sanchez, Budroni, Vietri Deiana, Fadda (l) all. Schettino

Marzocchi-P.G. Group: Alla, Draganova, Fiore, Imputato, Lestini, Lucioli, Mancini, Massarone, Rosati (l), Vaccarella (k): 1° all. Savastano

You must be logged in to post a comment Login

h24Social