L’ANDREOLI LOTTA MA SI DEVE ARRENDERE AI CAMPIONI DI TRENTO

L’ANDREOLI LOTTA MA SI DEVE ARRENDERE AI CAMPIONI DI TRENTO

L’Itas Diatec Trentino guadagna il V-Day Sustenium che si svolgerà ad Assago il 22 maggio. All’Andreoli Latina rimane la conquista del diritto alla prossima Coppa Cev. Questi sono stati i verdetti al Pala Città di Frosinone che lòa società pontina è riuscita a riempire. Il rammarico dei pontini è quello di non aver sfruttato il largo vantaggio del primo set e di aver ceduto alla “contraerea” dei trentini che alla fine si sono imposti in tre set. Prandi le ha provate tutte per cercare di rovesciare la gara, cercando energie fresche dalla panchina. Stoytchev dopo un primo set incolore di Kaziyski che ha ammesso a fine partita di aver passato una brutta giornata specialmente in quei turni di servizio di Jarosz al primo set, ha messo in campo il giovane Lanza, fresco di convocazione in azzurro, che ha risposto con un ottima gara.

Primo set da cardiopalma con l’Andreoli che scende in campo decisa a dare battaglia e si porta sul 9-6, Juantorena al servizio riporta avanti i suoi 10-11, ma è la volta di Jarosz (tre ace) a portare i pontini sul 17-12, poi un ace di Troy con lo score sul 23-18, quando i giochi sembravano chiusi sui servizi di Stokr la rimonta degli ospiti con l’ace del 24-25 per poi chiudere Juantorena 24-26. Secondo set con solo l’avvio in equilibrio con i pontini avanti al primo tecnico 8-7, poi sale in cattedra Juantorena e la progressione termina con il set sul 13-25. Terzo set co gli ospiti avanti 5-7 e 8-11, ma l’Andreoli recupera e si rifà sotto sul 22 pari ma  nel finale sono gli ospiti ad avere la meglio 23-25 e a volare in finale.

LA GARA

Silvano Prandi propone Sottile in regia e Jarosz opposto, Cester e Gitto centrali, Rivera e Fragkos schiacciatori e De Pandis libero. Radostin Stoytchev risponde con Raphael al palleggio e Stokr opposto, Birarelli e Djuric al centro, Juantorena e Kaziyski di banda, Bari in ricezione e Colaci in difesa come liberi.

La gara si apre con un muro di Jarosz e un contrattacco di primo tempo di Cester (2-0), muro di Birarelli (2-2), ace di Sottile per l’8-6 del primo tempo tecnico. Si riprende con Rivera (9-6), ace e pipe di Juantorena poi muro di Birarelli, 10-11 e i pontini chiamano tempo. Doppio ace di Jarosz (14-12), dentro Lanza per Kaziyski, ancora un ace del polacco e contrattacco vincente per il 16-12 del secondo tecnico. Si riprende con un muro di Sottile (17-12), rientra Kaziyski, invasione pontina (17-14) sul 21-17 Stoychev chiama tempo. Sul 22-18 dentro Troy per la battuta ed è ace (23-18), ace di Stork (24-21) e Prandi chiama tempo. Si riprende con un errore di Gitto (24-22), muro di Djuric e Raphael (24-24), ace di Stokr (24-25), Juantrena chiude il primo set sul 26-28.

Sestetti di partenza nel secondo set ad eccezione di Lanza al posto di Kaziyski, Contrattacco di Fragkos (3-1), errore di Jarosz (3-3), contrattacco di Stokr (5-6), muro di Jarosz (7-6) per l’8-7 del primo tempo tecnico. Contrattacco e muro di Juantorena (8-10), pipe di Juantorena (11-14) dentro Troy, muro di Birarelli, 11-15 e i pontini chiedono tempo. Si riprende con un altro muro di Birarelli per l’11-16 del secondo tempo tecnico. Contrattacco di Lanza, 11-17, dentro Guemart in regia, errore di Gitto (11-18), dentro Pantaleon, contrattacco di Lanza (11-19) dentro anche Galabinov, dentro anche Della Lunga, errore di Troy, 12-21 e timeout per il Latina. Si riprende con Lanza (12-22), errore di Galabino (12-23) e Lanza chiude il set sul 13-25. Terzo set con Troy confermato da una parte e Lanza dall’altra. Contrattacco di Troy (2-1), Juantorena (2-3), contrattacco di Stokr (5-7), per il 6-8 del primo tempo tecnico. Contrattacco di Djuric (6-9), contrattacco di Fragkos (8-9), errore di Cester (8-11), dentro Tailli per la difesa, contrattacco di Troy (11-12), errore al palleggio di Raphael (13-13), dentro Pantaleon, muro di Raphael per il 14-16 del secondo tempo tecnico. Difesa strepitosa di Tailli per il contrattacco di Troy del 16 pari e Stoytchev chiama tempo. Errore di Pantaleon bissato da Troy, 16-19 e tempo richiesto da Prandi. Errore di Stokr (18-19), contrattacco di Rivera (22-22), errore di Troy (22-24), la partita si chiude con un errore al servizio di Gitto 23-25.

LE DICHIARAZIONI

Silvano Prandi: “C’è molto rammarico per non aver giocato all’altezza della posta in palio e per quel primo set che non siamo riusciti a chiudere. Poi è calato in noi un macigno specialmente nei giocatori meno esperti che non sono stati all’altezza. Usciamo con l’amaro in bocca ma va avanti la squadra che merita”.

Gianrio Falivene: “Dovevamo salvarci e invece siamo arrivati in Coppa Cev. Peccato per i primi due set a Trento e qui, però ce la siamo giocata fino alla fine. Usciamo con l’onore delle armi”.

Jan Stokr: “E’ stato molto difficile giocare queste due partite. Oggi ci hanno messo subito la pressione addosso in un palazzetto che è una bolgia e si è pagato a caro prezzo ogni errore. Sono contento di aver superato il turno ora Cuneo o Macerata non conta lascio a loro”.

Osmany Juantorena: “Sono cointento della nostra prova perché era difficile giocare in casa del Latina. Loro hanno rischiato al servizio e ci hanno messo a volte in difficoltà. Ora dobbiamo pensare solla alla finale”.

IL TABELLINO

Andreoli Latina-Itas Diatec Trentino 0-3 (24-26, 13-25, 23-25)

Andreoli Latina: Rivera 5, Cester 3, Jarosz 10, Fragkos 8, Gitto 7, Sottile 3; De Pandis (L), Troy 10, Guemart, Pantaleon 1, Galabinov 1, Tailli (L). Ne. Diachkov. All. Prandi

Itas Diatec Trentino: Raphael 2, Juantorena 13, Birarelli 7, Stokr 16, Djuric 6, Kaziyski 2; Bari (L), Della Lunga, Zygadlo, Colaci (L) Lanza 6. N.e: Sokolov, Burgsthaler. All. Stoychev

Arbitri: Sampaolo, Pasquali

Durata set: 28‘, 22‘, 28‘. Tot. 1h18’

Spettatori 2420 per un incasso di 9255 euro

Andreoli Latina: Battute vincenti 5, battute sbagliate 17, muri 2, errori 26, attacco 46%
Trento: bv 3, bs 11, m 9, e 12, a 59%

MVP Jan Stokr

You must be logged in to post a comment Login

h24Social