LAVANDERIA FONDI, LEGAMBIENTE: “POSITIVA SOSPENSIONE AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO”

Autorizzazione allo scarico sospesa: è questo il risultato delle molteplici segnalazioni di Legambiente circa i cattivi odori provenienti dal Fosso San Giovanni che confluisce nel Canale Acquachiara a Fondi, con evidenti schiume biancastre e forte inquinamento come confermato dalle analisi dell’Arpa Latina che evidenziavano il mancato rispetto da parte di una lavanderia dei limiti di legge previsti.

Dopo diffide e prescrizioni, la Provincia di Latina ha sospeso l’autorizzazione allo scarico per le acque industriali della lavanderia di Fondi e avviato le procedure per la revoca della stessa, a meno della consegna entro 30 giorni di una perizia tecnica giurata che attesti l’avvenuta installazione del sistema di trattamento delle acque reflue industriali reso idoneo a garantire il rispetto dei limiti di legge.

“Dopo le sollecitazioni dei cittadini e di Legambiente arriva una risposta chiara, ora è necessario andare avanti fino in fondo per tutelare la salute del corso d’acqua e dei cittadini -afferma Valentina Romoli, responsabile ambiente e legalità di Legambiente Lazio-. Scarichi reflui e cattiva depurazione sono una delle cause più gravi che minacciano l’ecosistema marino, anche nel Lazio, dove è evidente il caso critico di Latina dove risultano depurate appena l’84% delle acque reflue”.

La vicenda della lavanderia industriale è molto complessa. Dopo il rilascio dell’autorizzazione allo scarico che risale al giugno del 2010, nel novembre del 2011 la ditta fu diffidata a garantire il rispetto dei limiti tabellari per il conferimento delle acque, con 30 giorni di tempo per ripristinare e adeguare il sistema di depurazione. La Ditta chiese poi alla Provincia di Latina una proroga di 90 giorni, che fu concessa visto anche che le acque reflue venivano inviate a “nove serbatoi (…) per utilizzarli come accumulo”, ma i lavori non si erano ancora conclusi alla scadenza (fine marzo 2012). Da qui la sospensione dell’autorizzazione, decaduti i presupposti per il mantenimento del provvedimento, e la richiesta alla Polizia Provinciale di verificare le modalità di gestione dei reflui originati dall’attività.

“E’ positivo che la Provincia di Latina abbia sospeso l’autorizzazione allo scarico, ora chiediamo la massima vigilanza sulla gestione dei reflui e sui prossimi passaggi autorizzatori – afferma Federica Prota, presidente del Circolo Legambiente Fondi -. La rete dei canali, dei fossi, dei laghi costieri di Fondi sono molto importanti per questo territorio e vanno preservati con grande attenzione”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }