GRUPPO AMIDA MARINO CORSARO AL PALA MARINA: IRIS SERAPO SCONFITTA 75-68

AGGIORNAMENTO – Dopo dieci mesi di imbattibilità casalinga la Iris Serapo Gaeta esce sconfitta dal Palamarina al cospetto di un Marino capace di sciorinare una prestazione maiuscola, specialmente nel primo quarto quando la squadra di coach Pennacchia è stata in grado di mettere a segno ben 5 bombe, 3 delle quali da un ispiratissimo Rhodes. Dal canto suo la squadra biancoverde è apparsa subito in affanno per via dei continui malanni che stanno affliggendo i ragazzi di coach Nardone: infatti con capitan Siniscalco fuori condizione dopo un mese di stop forzato, con Marrocco e Lilliu costretti ad assumere antibiotici per via dell’influenza  e con Valerio ancora non al cento per cento dopo l’infortunio alla caviglia questa sera non si poteva chiedere di più a questi ragazzi specialmente a cospetto di una squadra organizzata e fisicamente straripante.

*Pietrosanto (foto Gianluca Di Fazio)*

Abbiamo parlato di un primo quarto nella quale la squadra gaetana ha subito la compagine ospite chiudendo così i primi dieci minuti con un passivo di sedici punti (12-28).

L’inizio del secondo quarto sembra la fotocopia del primo quarto con un Marino più presente in campo che riesce a raggiungere il suo massimo vantaggio della partita al 14’ in concomitanza dell’ 1/2   dalla lunetta di Monti (17-34). A questo punto scatta qualcosa, un parziale di 9-1, frutto di tre bombe messe a segno da Addessi e Lilliu (due consecutive) portano a -7 la squadra biancoverde. Da questo punto in avanti la gara diventa dura, le difese chiudono tutti gli spazi ed i viaggi in lunetta, da ambo due le parti, sono molteplici ed è Pompili che segna indisturbato, dopo una disattenzione della squadra biancoverde, il +10 per Marino (32-42) con cui si va al riposo lungo.

Alla ripresa della gara l’avvio della Iris Serapo Gaeta è veemente ed al 22’ grazie ad una bomba di Macaro lo svantaggio scende a 5 punti (39-44). La risposta di Marino è affidata a Bertoldo che da solo piazza un parziale di 6-0 che porta il vantaggio della propria squadra nuovamente sopra la doppia cifra; a sua volta è Macaro a rispondergli per le rime e con un parziale personale di 5-0 porta il punteggio sul 49-55 per gli ospiti. Siamo all’ultimo minuto e Bertoldo mette a segno una bomba ancora allo scadere. E arriva anche la beffa: infatti viene fischiato un ‘antisportivo a Pietrosanto che per gli arbitri simula una  spinta subita da Monti che effettivamente era limpidissima.  Ciavarro fa 1/2 dalla lunetta e sul possesso seguente Marino mette a segno due punti facili, ancora da sotto canestro, con Lanfaloni.

*Valerio (foto Gianluca Di Fazio)*

Si va all’ultimo quarto con il Marino avanti 61-49, Guida combatte come un leone, Marrocco mette la bomba che avvicina a -7 la Iris Serapo Gaeta ( 56-63): è il 33’ ed è purtroppo l’ultimo sussulto dalla squadra gaetana che evidentemente stanca per via delle varie vicissitudini illustrate all’inizio, alza bandiera bianca a cospetto del Marino che riesce a gestire il vantaggio fino alla fine e chiudere vittoriosamente con il punteggio di 75-68.

Una vittoria che proietta la squadra dei Castelli al secondo posto a soli 4 punti dalla Iris Serapo Gaeta  che adesso dovrà mantenere i nervi saldi e sapere gestire questa situazione di emergenza, iniziando da domenica quando al Palamarina arriverà la Stella Azzurra Viterbo dove una vittoria non assicurerebbe al 100% la prima piazza ma darebbe morale e nuova linfa ai ragazzi biancoverdi.

A fine gara Coach Nardone era dispiaciuto per la sconfitta, ma  consapevole che di più in questo momento non poteva chiedere ai suoi ragazzi: “Abbiamo affrontato questa gara con 4 giocatori non in perfette condizioni:  Siniscalco non è in condizione visto che è un mese che gioca e non si allena al meglio, Lilliu e Marrocco sono alle prese con un virus influenzale e sono sotto antibiotici ed infine Valerio ha subito una botta alla schiena già malconcia.  In queste condizioni , quando giochi contro determinate squadre che ti impongono una grande intensità, è normale che alla lunga paghi dazio. Adesso bisogna rispondere caratterialmente sul campo e di seguito ricompattare il tutto dal punto di vista tecnico per presentarci al maglio ai play off”.

Iris Serapo Gaeta – Gruppo Amida Marino 68-75 ( 12-28; 32-42; 49-61)

Iris Serapo Gaeta: Addessi 6, Pietrosanto 4, Sorrentino, Guida 7, Valerio 2, Macaro 10, Lilliu 20, Siniscalco 2, Marrocco 17, Macera n.e.  Coach: Nardone.

Gruppo Amida Marino: Ciavarro 9, Lucidi, Bertoldo 15, Rhodes 13, Lanfaloni 9, Spizzichini 7, Spizzichini Bruno 3, Pompili 14, Guiducci n.e., Monti 5. Coach: Pennacchia.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social