MARZOCCHI-P.G. GROUP SPRECONA CON L’ANGUILLARA

Marzocchi PG Group che fa e disfa quasi da sola per due terzi del match, ed alla fine soccombe dopo essere stata ad un passo dal dominare il match contro l’Anguillara che sta combattendo per l’accesso ai play off in B1. Questa la sintesi del match disputato domenica nel palasport di Fondi, che ha visto una formazione di casa in palla per buona parte del match, nonostante che la classifica delle due formazioni alla vigilia facesse presagire una match a senso unico. Cosi non è stato, anzi il Fondi deve fare mea culpa per non essere riuscito ad affondare i colpi al momento giusto, quando avrebbe certamente potuto chiudere il match portandosi sul 2 a 0, con le avversarie totalmente in bambola travolte dalla voglia di ben figurare in questo finale di stagione del giovane team di Savastano. Purtroppo come spesso è accaduto, alla formazione pontina manca il cosiddetto istinto del killer, che avrebbe potuto portare molte soddisfazioni in casa fondana se solo le atlete del presidente Iannitti avessero capitalizzato alcune grosse occasioni avute nel corso del campionato.

Anche il match con l’Anguillara mette in luce un Fondi tonico e aggressivo tra le mura amiche, e a farne le spese sono proprio le ospiti che dopo un buon avvio di match nel quale tengono a distanza il Fondi portandosi sino a 20 a 15, dopo un time out di Savastano, subiscono la rimonta inesorabile delle padroni di casa. L’avvio fondano è segnato da troppi errori al servizio che permettono all’Anguillara di giocare sul velluto, ma appena il servizio della Marzocchi prende quota,non c’è più storia. L’Anguillara subisce la pressione e inizia a diventare fallosa, il Fondi è cinico e attento, e dopo aver recuperato il gap, gioca alla grande gli ultimi punti, chiudendo 25 a 23, un set molto tirato.

Il secondo vede ancora il Fondi in  avanti e l’Anguillara in chiara difficoltà ad inseguire. Sembra il prologo ad una insperata cavalcata del Fondi, che però sul finire di set si imballa su un paio di azioni e permette il recupero alle ospiti. La gara si gioca punto a punto e stavolta, gli arbitri ci mettono lo  zampino, prima sanzionando giustamente il Fondi per una doppia, ma non usando lo stesso metro di giudizio appena qualche azione dopo nei confronti dell’Anguillara. Immediatamente dopo un nettissimo mani out di Mancini viene incredibilmente non ravvisato, e le ospiti fuggono nel punteggio. Ma il Fondi gioca allo spasimo, e caricato anche da questi spiacevoli imprevisti, non molla il match, ma addirittura, recupera lo svantaggio e si porta sul 24 a 23.

Ed è qui che si palesa la mancanza di esperienza e di freddezza. Le fondane hanno due palloni per chiudere il set e probabilmente il match, ma sprecano le occasioni ed alla fine l’Anguillara mette in cascina il parziale. Da li in poi le ospiti sembrano resuscitare, mentre in Fondi pur giocando bene i seguenti due parziali, lentamente perde la lucidità e la carica, lasciando che l’Anguillara, seppur con qualche difficoltà, porti a casa i tre punti. Davvero un peccato per le fondane, perché se fossero riuscite a portarsi sul 2 a 0 probabilmente avrebbero ottenuto un’altra vittoria casalinga.

Marzocchi-P.G. Group – Volley Anquillara       1 – 3  (25-23; 24-26; 20-25; 18-25)

Volley Anquillara: Artignelli, Ascensao Silva M., Ascensao Silva R ., Cesareo, Gemma, Ippoliti, Mosetti (k), Pelliccioni, Scalambretti, Stamenkovic, Flamini (l1), Francaleoni (l2).1°all. Ferretti – 2°all. Brancaleoni

Marzocchi-P.G. Group:  Alla, Draganova, Fiore, Imputato, Lestini, Lucioli, Mancini, Massarone, Rosati (l), Vaccarella (k). 1° all. Savastano

You must be logged in to post a comment Login

h24Social