IL FONDI SI PREPARA ALLA TRASFERTA DI CELANO

scritto da Daniele Mosconi

“Se mi dovessi accorgere che i miei giocatori si sentono appagati quando ormai la salvezza ancora non è stata raggiunta, non mi pongo problemi. Se l’altra volta li ho invitati ad andare a fare i carpentieri e i benzinai, stavolta, con l’avvicinarsi della bella stagione, possono andare a fare i bagnini oppure a piantare gli ombrelloni. Con me devono sputare l’anima fino all’ultima domenica di campionato”.

Questo in sintesi il pensiero di Eziolino Capuano il giorno dopo la consueta amichevole del giovedì pomeriggio, questa settimana svolta contro il Cisterna e persa dai ragazzi in maglia rossoblù per 2-0. La prestazione della squadra non gli era piaciuta, il suo umore era nero, per chi come me era presente.

La notte ha portato non solo consiglio, come si dice in gergo, ma ha permesso al tecnico del Fondi di tirar fuori quella massima ad inizio articolo. Una perla che solo un personaggio a 360° poteva sfornare.

Domenica trasferta importante a Celano. La formazione marsicana è ormai condannata al ritorno nei dilettanti. La matematica a dire il vero ancora non li condanna, ma il sonoro 4-1 subìto in casa dell’Isola Liri non giova alla loro causa. Mister Facciolo, tecnico degli abruzzesi, dovrà fare a meno di Sciamanna e di Granaiola.

La squadra abruzzese, ha nell’attaccante Croce il suo punto di forza. Dietro c’è Bianciardi, la scorsa stagione al Benevento.

Passando al Fondi, possiamo dire che mancheranno Pacini e Palumbo, entrambi per squalifica, così come mister Eziolino Capuano, fermato dal giudice sportivo per due turni, dopo il contestato arbitraggio di Fondi-Fano, fuori dagli spogliatoi del “Purificato”.

In dubbio il capitano Rinaldi, che ha accusato in settimana un forte dolore alla schiena. Ancora fermi ai box Conte (ormai prossimo il suo ritorno in pianta stabile in formazione) e Gigli, ma stanno recuperando in maniera molto veloce.

Per sopperire all’assenza degli squalificati e degli infortunati, Capuano (sarà sostituito dal suo secondo, Giuseppe Padovano), ha provato il giovanissimo Matteo Gaudiano in difesa. Ragazzo ancora acerbo, però ha molta voglia di imparare, con lo spostamento di Dionisio centrale e Schettino a completare i tre di difesa. In questo modo, il difensore Rinaldi osserverà un turno di riposo, per poter giocare mercoledì contro l’Aversa Normanna.

A centrocampo, con i rientri di Alleruzzo e Rossini dalle loro squalifiche, le cose dovrebbero tornare alla normalità, mentre in attacco ci sono ancora dei dubbi.

Convocati per la trasferta in terra marsicana anche altri due giovani, direttamente dalla Berretti, Fava e Marinucci. Un segnale di fiducia molto importante per questi ragazzi alle loro prime esperienze nel calcio che conta.

Prima della formazione, ci sono due dati statistici che non vanno trascurati. Quando nelle tre occasioni finora capitate, Padovano si è seduto in panchina, il Fondi non ha mai perso. Altro dato interessante è questo: quando Capuano ha deciso di fare il doppio turno di allenamento il venerdì, la domenica la squadra ha vinto a Mugnano contro la Neapolis. Guarda caso, anche domenica ci sarà Padovano e la squadra ha effettuato un doppio turno di allenamento. Un segnale?

Ecco un’ipotetica formazione tipo: Gasparri; Gaudiano (Dionisio), Rinaldi (Dionisio), Schettino; Alleruzzo, Cucciniello, Tamasi, Iovinella; Vaccaro (Bernasconi), Konate, Ricciardo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social