SABAUDIA: MIASMI DAL BRACCIO DELLA SORRESCA AL LAGO DI PAOLA. IL COMITATO DI FRAZIONE CHIEDE INTERVENTI

Enzo Cestra, portavoce del Comitato di Frazione Molella – Mezzomonte – Palazzo di Sabaudia presieduto da Antonio Savioli scrive al sindaco del Comune di Sabaudia Maurizio Lucci e al capo settore ambiente del Comune.

“Siamo stati interessati da alcuni cittadini del comprensorio Baia di Ulisse (Caterattino) che il braccio della Sorresca, del Lago di Paola in questi giorni di caldo emana odori nauseanti.

Nel pomeriggio di oggi 28 marzo ci siamo portati in loco per un sopralluogo, ivi giunto  abbiamo costatato personalmente che:

1*-Nel canale (Foce di caterattino che collega il Lago di Paola al mare), il livello dell’acqua é molto bassa e si nota che a causa della pochissima acqua non c’é nessun ricambio di acqua che possa ossigenare il Lago;

2*-Il Consorzio di Bonifica di Latina ha reso automatico la chiusura e l’apertura delle paratoie della ritrovora di Caterattino, di solito pompa l’acqua durante la notte.

3*- Sullo stesso sito negli anni scorsi c’éra un custode che manovrava le paratoie del canale che collega il Lago di Paola e il mare. Oggi quel custode non c’é più perché é andato in pensione e nessuno apre e chiude le paratoie che dovrebbero regolarizzare l’entrata e l’uscita dell’acqua dal Lago di Paola al Mare, cosa importantissima per l’ossigenazione del Lago per prevenire la moria di pesci e mulluschi;

4*-All’interno del canale di collegamento tra il Lago di Paola e il mare c’é bisogno di pulire e profondare il letto del canale stesso per dare la possibilità di ricambio di acqua ;

5* La pompa istallata  dal Comune negli anni pasati é stata rimossa, al lato della stazione di pompaggio del Consorzio di Bonifica di Latina;

6*-Per quanto sudetto é urgente pianificare un intervento congiunto Consorzio di Bonifica di Latina, Parco Nazionale del Circeo, la proprietà (Famiglia Bazzurro Andrea) e il Comune di Sabaudia settore ambiente e
studiare tutti gli interventi sul caso per prevenire la moria di pesci e molluschi che potrebbero inquinare le acque del nostro mare causando seri danni agli operatori turistici di Sabaudia e una pessima pubblicità negativa per Sabaudia, che potrebbe spostare turisti verso altre mete;

7*-Il tutto é avvalorato per i pesci morti proprio all’imbocco del canale tra il Lago di Paola e il mare fotografati oggi e ben visibili nelle foto allegate;

8* Ci permettiamo di suggerire al sindaco Maurizio Lucci di mettere tutte le parti in causa in una urgente conferenza di servizi con l’obbligo di attuare quanto suddetto, caso contrario sarebbe opportuno una ordinanza sindacale nei confronti della proprietà del Lago di Paola,di provvedere a predisporre analoga automatizzazione
delle paratie come quelle del Consorzio di Bonifica di Latina, magari concertare gli automatismi di apertura e chiusura delle paratie verso il Lago – mare ed istallare la pompa di pompaggio di acqua al più presto visto il caldo di questi giorni facendosi carico di pagare l’energia elettrica per tale funzionamento.

9*-Caso contrario procedere contro la proprietà del Lago per danni di immagine alla Città.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social