PASQUA DEL CONI, LO SPORT INCONTRA LA SCUOLA. SFILANO I CAMPIONI E LE GIOVANI PROMESSE

La splendida e suggestiva cornice dell’Abbazia di Fossanova sarà martedì 3 aprile ancora una volta la degna cornice dell’attesa cerimonia “Pasqua del CONI – Lo Sport incontra la Scuola”.

La manifestazione organizzata dal CONI di Latina vedrà come tema principale e fondamentale la sinergia tra sport e scuola per la programmazione e l’attuazione degli obiettivi tecnici e formativi da raggiungere. Interessante la conferenza – dibattito con i Dirigenti ed i Referenti Scolastici delle scuole che aderiscono ai progetti nazionali di Alfabetizzazione Motoria, Gioco Sport e Giochi della Gioventù.

L’Abbazia sarà adornata, nell’occasione della Santa Messa celebrata da Padre Cristoforo O.F.M. Conv., dalle attrezzature di ogni disciplina sportiva.

I numerosi ragazzi/e delle scuole e delle varie associazioni sportive saranno successivamente impegnati nell’attività motoria negli spazi verdi del borgo medievale.

Sarà un’occasione importante per mettere in mostra le loro capacità ludico-motorie, come è nella sempre attenta e mirata programmazione del CONI che si muove in perfetta sintonia con le istituzioni scolastiche, il cui rapporto infatti viene ogni anno consolidato con ottimi profitti.

La cerimonia protocollare dopo la conferenza dibattito con la Scuola, prevede la consegna delle prestigiose “Medaglie al Valore Atletico” e dei riconoscimenti speciali ai “Giovani Atleti” che si sono distinti nelle rispettive discipline sportive segnalati direttamente dalle Federazioni.

Tra i prestigiosi premi che verranno consegnati nel corso della cerimonia ricordiamo il “Cavaliere dello Sport Pontino” e “Sport Valore Aggiunto – Peppino Cuomo”.

Al presidente del CONI Gianni Biondi, e al sindaco di Priverno, Umberto Macci, il compito di fare gli onori di casa ai tanti ospiti e ai numerosi atleti che sfileranno al tavolo d’onore per ritirare le ambite onorificenze.

L’Abbazia di Fossanova è, dunque, pronta ad aprire le proprie porte allo sport, affinchè lealtà, correttezza, rispetto dell’avversario e delle regole, siano sempre la più bella vittoria di ciascun atleta come nella competizione anche nella vita quotidiana.

Il rapporto CONI – Scuola resta così un importante riferimento per focalizzare al meglio gli obiettivi formativi ed educativi nella valorizzazione dei giovani.