LA CAFFÈ CIRCI OSPITA IL CASCIAVOLA: LA SFIDA È CRUCIALE IN CHIAVE PLAY-OFF

*Fiore, Donarelli, Miatello, Carminati, Scognamillo (foto Paoletti)*

Una rincorsa estenuante, difficile ma allo stesso tempo eccitante e coinvolgente. Sulla lunga e complicata strada che porta alla zona play-off per la Caffè Circi c’è l’ostacolo pisano del Casciavola. Il match è in programma domani pomeriggio (sabato) alle 18 al palasport di via Conte Verde a Sabaudia. Così a sei giornate dalla conclusione della regular-season la squadra del presidente Alessandro Pozzuoli è quarta in classifica (con 40 punti), staccata di una sola lunghezza dal terzo posto del San Mariano (41 punti): le partite che restano da giocare in casa sono tre, oltre a quella con il Casciavola, rimangono le sfide con l’Empoli (14 aprile) e quella decisiva con il San Mariano (28 aprile). All’andata, in Toscana, con il Casciavola arrivò la sconfitta per 3-1 (29-27, 25-17, 25-27 e 25-16).

“Lavoriamo per obiettivi di alto livello e le ragazze si stanno applicando molto, certo è vero abbiamo sulla coscienza i punti lasciati con squadre come Latina e Casal Dè Pazzi che lottano nella parte bassa della graduatoria ma è anche vero che abbiamo fatto molti punti contro le prime tre della classifica – spiega Daniela Casalvieri, allenatrice della Caffè Circi – la stagione è lunga e i passi falsi ci possono stare, così come li hanno fatti le formazioni che ci sono davanti: per quanto ci riguarda siamo usciti dal periodo che ci ha visti sotto pressione per la concomitanza dei quarti di finale di Coppa Italia, per le trasferte in sequenza e per i recuperi infrasettimanali derivati dalle partite rinviate a causa della neve”.

Poi l’allenatrice apre sulla Final-Four di Montichiari (dal 6 al 7 aprile prossimi): “Io e Maurizio Cibba lavoriamo su tutte e tre le squadre – conclude l’allenatrice – poi presenteremo alle ragazze le formazioni che dovremo affrontare iniziando ovviamente dalla semifinale con Vicenza”.

In questa stagione la Sabaudia Pallavolo ha inserito nello staff anche Giacinta Milita, osteopata, che si avvale molto del lavoro di biodinamica cranio-sacrale, e fisioterapista specializzata in rieducazione posturale globale: il suo programma di prevenzione e recupero dell’atleta prevede un lavoro di ascolto, percezione e consapevolezza del corpo utilizzando con successo anche lo yoga.

“Prima dell’inizio della stagione ho svolto un lavoro di ascolto proponendo le posizioni di yoga (asana) in modo che le atlete potessero inserirle sia nel riscaldamento sia nel defaticamento – spiega Giacinta Milita – Abbiamo iniziato a lavorare sulla loro postura, anche perché ciascuna ne ha una propria: le giocatrici sono state valutate a seconda del ruolo specifico e abbiamo prevenuto infortuni seri, anche perché le giocatrici sono diventate capaci di gestirsi da sole a seconda delle situazioni”.

Il match con il Casciavola verrà diretto da Cosmo Costa e Ivan Grosso, l’ingresso è gratuito e l’apertura dei cancelli è fissata alle ore 17.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social