UN SECONDO POSTO PER L’OLIO CORESE AL PREMIO REGIONALE “ORII DEL LAZIO”

Il frantoio Appetito di Cori ha conquistato un secondo posto nella categoria fruttato medio al premio regionale “Orii del Lazio”, organizzato da Unioncamere Lazio, che premia i migliori oli e seleziona i produttori che rappresenteranno la regione al prossimo Ercole Olivario, il più importante concorso nazionale dedicato all’extravergine di qualità, al quale la Provincia di Latina si presenterà con una squadra di ben sei produttori sugli otto laziali.

La cerimonia ufficiale di premiazione si è tenuta ieri presso il Tempio di Adriano a Roma, ove l’olio della Provincia di Latina si è imposto ancora una volta con le sue realtà sonninesi, coresi, sermonetane e pipernesi che hanno portato a casa un bottino di quattro primi posti, quattro secondi posti, quattro premi speciali e due menzioni speciali.

“Queste vittorie – commenta il presidente del Capol (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina) Luigi Centauri – dimostrano la maturità dell’olivicoltura della Provincia di Latina, capace anche quest’anno di centrare l’obiettivo, nel segno del continuo miglioramento qualitativo dell’olio extravergine pontino, olio ottenuto perlopiù dalla cultivar Itrana”.

Al continuo miglioramento della qualità organolettica corrisponde anche un miglioramento della qualità salutistica: la maggior concentrazione di antiossidanti, polifenoli soprattutto, che si registra ogni anno dona al prodotto caratteristiche gustative di pregio ed esercita un’azione benefica sull’organismo.

Esprime soddisfazione anche il sindaco Tommaso Conti: “Questo risultato conferma  il generale innalzamento della qualità degli olii extravergine e la costante crescita di tutta la filiera produttiva locale che ha fatto di Cori la seconda realtà provinciale nella produzione di olio, ponendo le basi affinché l’olivicoltura possa diventare il volano per dare nuovo slancio all’agricoltura del nostro territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]