LA BENACQUISTA LATINA FA SUO IL DERBY CON FERENTINO: 67-65

*Micevic*

E’ sono 6. L’FMC Ferentino è la sesta big a crollare al cospetto della Benacquista Assicurazioni Latina fra le mura amiche. Dopo Casalpusterlengo, Capo d’Orlando, Bari, Napoli e Recanati; Mattia Ferrari e i suoi superano anche i biancoamaranto conquistando uno scintillante 67-65.

Ferentino mette pressione con le giocate vincenti del lungo Iannuzzi e dei suoi esterni, andando sullo 0-8 in un amen. Latina non ha paura e ribalta subito la situazione con i superbi  Micevic e Romano (9-8). A completare la grandissima opera è ancora uno scatenato Micevic con un gran botta da 3. La determinazione ed i riflessi dei lunghi nerazzurri mettono in difficoltà Ferentino, che comunque prova a rifarsi sotto. Ma è super-Micevic nel primo quarto con già 11 punti realizzati; e i ciociari, a 3’ dalla fine della prima frazione, sono doppiati: 16-8.


*Quarisa*

I soliti Guarino e Carrizo provano a far tornare l’equilibrio, ma contro la grinta e la mira da tre dei pontini non c’è nulla da fare: al club dei “bombaroli” nerazzurri infatti, si scrive sulla sirena del primo quarto anche Gazzotti, per il 24-18 del primo parziale.

Continua l’aggressività sotto le plance di Latina nel secondo quarto, con Orlando sugli scudi. Gli ospiti, provano a scardinare la retroguardia nerazzurra affidandosi a rapidi contropiedi e si riavvicinano nel punteggio con i punti di Ihedioha e Marcante. Intanto, Tavernelli e Gazzotti continuano a battersi come leoni e a metà secondo quarto Ferrari getta nella mischia anche Pastore. A rimettere in carreggiata gli ospiti ci pensa Fratini con una “bomba” a 4’20” dalla pausa lunga che vale il nuovo vantaggio bianco-amaranto: 28-29.

A far ritornare sulla terra i “marziani” bianco-amaranto sono Plateo e Serena, che con una tripla a testa fanno rimettere avanti la testa ai nerazzurri: 34-31 a 2’ dal secondo break. Il finale di quarto è combattuto: botta e risposta da 3 fra l’ex Panzini e Serena, che unite alla grande verve messa in campo da Iannuzzi, quasi imprendibile a rimbalzo, fruttano il 37-40 in favore degli ospiti.

Al rientro in campo Ferentino prova a riordinare le idee, ma Latina è sempre in agguato. Gli esperti giocatori di Ferentino sono bravi a trovare le contromisure alla difesa nerazzurra e mantengono il vantaggio di 4 punti fino a 2 dal termine. Latina, riesce comunque a far viaggiare il pallone e a dar fastidio degnamente sotto la plance avversaria e, con Quarisa e Tavernelli, si tiene vicinissima nel punteggio ed a fine terza frazione, incredibile antisportivo di Parrillo ai danni di Romano ed 51-51all’ultima pausa. Entusiasmante altalena di emozioni anche nel quarto finale, dove si procede su un incredibile filo dell’equilibrio fatto di una serie di batti e ribatti con i preziosi Tavernelli e Orlando da una parte ed un insuperabile Carrizo dall’altra ed a metà tempo è ancora perfetta parità: 59-59.

Savatore Orlando croce e delizia nel finale di gara: fondamentale nel conquistare falli e mettere a segno liberi decisivi, ma nel finale, sono bravi gli avanti avversari a costringerlo ad un antisportivo che riporta Ferentino col naso avanti a +1 nei secondi finali (64-65). La palla del match è sulle mani di Micevic, che conquista i liberi ma fa ½, ma a far alzare in piedi tutto il Palabianchini è Tommaso Plateo che a 12’’ dal termine mette dentro la “bomba” che annienta definitivamente la resistenza avversaria con il +2 finale.

BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA – FMC FERENTINO 67-65

Parziali: 24-18, 37-40, 51-51

Arbitri: Canestrelli di Genova e Colasanti di Firenze

LATINA: Gazzotti 9, Plateo 7, Tavernelli 4, Serena 12, Quarisa 2, Pastore, Orlando 9, Longobardi, Romano 12, Micevic 12. All. Ferrari

FERENTINO: Guarino 10, Panzini 10, Iannuzzi 9, Parrillo 2, Fratini 3, Ihedihoa 4, Marcante 2, Pongetti, Carrizo 18, Gagliardo 7. All.Gramenzi