***video***FURTI E RAPINE IN APPARTAMENTO, LA SQUADRA MOBILE SGOMINA UNA BANDA

***video***FURTI E RAPINE IN APPARTAMENTO, LA SQUADRA MOBILE SGOMINA UNA BANDA

AGGIORNAMENTO – Al termine di una mirata attività investigativa, la Squadra Mobile di Latina ha tratto in arresto 5 cittadini dell’Est Europa identificati per ILIEV Ivan Stoilov, nato in Bulgaria nel 1976, MINDERIS Mixeil, nato in Lithuania nel 1993, SIMEONOV Stanimir, nato in Bulgaria nel 1988, ROMAN Minkos, nato in Cecoslovacchia nel 1986, e MELIA Levan, nato in Georgia nel 1978,  tutti in Italia senza fissa dimora, colti nella flagranza del reato di furto aggravato in abitazione a Roma.

L’intervento veniva reso possibile grazie al monitoraggio dei sospettati e delle autovetture da loro utilizzate a seguito delle indagini avviate il 14 febbraio u.s. per individuare gli autori di una rapina in un’abitazione di anziani consumata  in Latina, via Oslavia. Nell’occasione i rapinatori malmenarono le vittime che furono per questo ricoverate presso il locale Ospedale Civile. Per alcune settimane si è proceduto ad un controllo e pedinamento dei sospettati, che avevano la loro base operativa in un’abitazione di Aprilia, consentendo di accertare le loro modalità operative.

Nella serata di ieri, atteso che alcuni componenti il gruppo criminale si erano inoltrati in un condominio, sito in Roma in via della Grande Muraglia, venivano visti scendere con un voluminoso trolley e, sospettando la consumazione del reato, gli investigatori della Squadra Mobile di Latina intervenivano e bloccavano i sospettati che stavano per darsi alla fuga a bordo di due autovetture; gli stessi al momento del fermo tentavano vanamente di sottrarsi all’arresto. La successiva perquisizione, consentiva di recuperare l’ingente refurtiva appena sottratta presso un appartamento,  nonché numerosi attrezzi atti allo scasso e alla effrazione di serrature di qualsiasi tipo.  La perquisizione effettuata presso l’abitazione occupata in Aprilia da ILIEV Ivan Stoilov consentiva altresì di rinvenire numerosa merce di sospetta provenienza furtiva, tra cui computer portatili, fotocamere, monili preziosi, argenteria etc. nonché circa 7,5 chilogrammi di polvere bianco – ocra risultata al momento positiva al narcotest dell’eroina, sulla quale sono in corso ulteriori accertamenti.

Inoltre gli arrestati venivano riconosciuti senza ombra di dubbio quali autori della rapina perpetrata in Latina il 14 febbraio. Sono in corso ulteriori indagini volte ad accertare la provenienza del materiale sequestrato, atteso che la banda operava in Latina, sul litorale romano di Ostia e nella Capitale. Dopo le formalità di rito gli arrestati sono stati ristretti presso la Casa Circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell’A.G.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social