L’IMPRESA NON RIESCE: BENACQUISTA LATINA SCONFITTA A CAPO D’ORLANDO 76-50

*Milani contro Capo d'Orlando (foto Latina Basket)*

AGGIORNAMENTO – Altra pagina da cancellare per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, che nella 28ma giornata del campionato di DNA subisce una pesante sconfitta al Palafantozzi di Capo d’Orlando per 76-50 dall’Upea.

Latina che soffre l’irruenza iniziale da parte di Luca Bisconti; l’ex di turno, trascinatore con un 3/3 da 2 e ottimo anche negli assist nei primi 4’, risponde ai nerazzurri che bene si erano presentati in avvio con Quarisa e con Serena, autore della prima “bomba” dell’incontro. Partita aperta anche nella seconda metà del primo parziale, con i siciliani che si fanno vedere molto sottocanestro e avanti nel punteggio; mentre Latina, è pronta a ribattere colpo su colpo con Tommaso Milani e Marko Micevic, che escono alla distanza realizzando insieme 11 punti che servono a riacciuffare e superare momentaneamente i padroni di casa nel punteggio. Il tutto fino agli ultimi 2’ del tempo, quando la squadra di Perdichizzi mette la freccia con Zampolli e la prima tripla di una lunga serie da parte di Crow, chiudendo la prima frazione in vantaggio per 22-16.

Secondo quarto che si apre sotto le “bombe” di Zampolli e ancora Crow, che allungano il divario dell’Upea nei confronti della Benacquista Assicurazioni a +10. L’ingresso di Plateo, prova a dare maggiore vivacità all’azione, ma Crow da 3 si conferma infallibile e impressionante: già 5/5 il suo score dopo 15’ di gara. Una Latina in bambola, che non riesce a spingersi oltre e negli ultimi 4’ e che, qualche istante prima della pausa lunga, subisce l’iniziativa del play-guardia Bonacini il quale con un assolo personale di 7 punti, scava un solco preoccupante di +23 in favore dei compagni a metà gara (48-25).

Nonostante i diversi errori di una Capo d’Orlando che nella fase iniziale del terzo quarto sembra portata ad amministrare un ormai cospicuo vantaggio, i nerazzurri si vedono ben poco sottocanestro, riuscendo a realizzare soltanto 6 punti nella prima parte di terza frazione. Prima dell’ultima pausa però, la squadra di Predichizzi cambia marcia: Benevelli e Bonacini mettono a segno i canestri che mantengono enorme il divario di punti e nemmeno gli accesi Plateo ed Orlando nel finale, riescono a cambiare il volto dell’incontro che prima del quarto finale viaggia su un unico binario.

L’ultima frazione si apre con Orlando protagonista in negativo, al quale viene fischiato un fallo tecnico e con Crow che dalla lunetta si conferma mvp con 22 punti di cui 6 di tripla.

Nemmeno il bonus falli raggiunto da Capo d’Orlando in chiusura riesce a dare la giusta svolta. Le “bombe” degli ispirati Bonacini e Cardinali mettono una grossa pietra sul match che si conclude con il pesante +26 in favore dei siciliani.

Per la squadra di Ferrari, possibilità di svolta fra tre giorni ancora in un turno infrasettimanale: giovedì 8 Marzo alle 20:30 al Palabianchini c’è un altro brutto cliente: La Fortezza Recanati.

UPEA CAPO D’ORLANDO – BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA 76-50

Parziali: 22-16, 48-25, 57-38

Arbitri: Rudellat di Nuoro e Bianchini di Bagno a Ripoli

CAPO D’ORLANDO: Bonacini, Caula, Cardinali 6, Benevelli 11, Crow 22, Zampolli 9, Damiani 2, Bisconti 8, Pellegrino 4, Zanelli ne. All. Perdichizzi

LATINA: Gazzotti 4, Plateo 6, Milani 15, Serena 5, Quarisa 4, Pastore 2, Romano 2, Micevic 10, Toscano, Orlando 2. All. Ferrari

You must be logged in to post a comment Login

h24Social