APRILIA, CAMPOVERDE: LA FAILC-CONFAIL HA INCONTRATO LA DIRIGENZA ABBOTT

La FAILC-CONFAIL attraverso il segretario provinciale Ennio Bragazzi, fà sapere in una nota stampa che mercoledì 22 febbraio si è incontrata a Roma con la Direzione Aziendale Abbott per dare seguito alla nuova procedura (ex art.47) di ristrutturazione dello stabilimento di Campoverde, voluta dalla casa madre americana.

Tale procedura riguarda la fusione per incorporazione da Abbott SPA (ex Solvay Pharma di Torino) a Abbott srl che a sua volta si scinderà mantenendo il 50% del capitale con WCA Pharmaceuticals che acquisirà l’altro 50%.


“La FAILC-CONFAIL – si legge – pur avendo avuto dalla D.A. Abbott la certezza che tale passaggio non avrà effetti negativi sul personale i quali continueranno a trovare applicazione il CCNL del settore chimico-farmaceutico, ha ribadito che terrà alta la propria attenzione affinchè l’azienda mantenga gli obiettivi che hanno portato al nuovo assetto produttivo, sia in termini occupazionali che di investimenti, di marketing e di vendita. Nei prossimi incontri – continua la Segreteria CONFAIL- seguiremo l’evolversi di tale passaggio, possibilmente in concerto con le altre sigle sindacali, con la speranza che non accada come a Roma in cui prima di dare inizio all’incontro CGIL,CISL e UIL
hanno voluto fare tavoli separati (non è la prima volta). Non sappiamo le ragioni della loro scelta e del perchè -continua la nota della CONFAIL- in un momento così delicato in cui