TERRACINA, RIFIUTI: NUOVA LETTERA DI CGIL, CISL E UIL ALLA DIREZIONE SERVIZI INDUSTRIALI DI LATINA SCALO

Riceviamo e pubblichiamo dai segretari FP – CGIL ,Giulio Morgia, FIT CISL, Massimo Feudi, Uil Trasporti, Antonella Cannatà una lettera inviata alla Direzione Servizi Industriali Srl di Latina Scalo e per conoscenza al Prefetto di Latina e al Sindaco di Terracina.

“Le sottoscrite Organizzazioni Sindacali, prendono atto delle pretestuose e strumentali contestazioni di addebito in questi giorni mosse ai lavoratori addetti al servizio di RSU nel Comune di Terracina.

Esse risultano tutte attinenti a episodi di natura squisitamente sindacale e nell’ambito di un generale stato di agitazione dei medesimi connesso alle problematiche relative alla sicurezza sul lavoro.

Come a voi ben noto, i lavoratori stanno rivendicando un ambiente di lavoro dignitoso e rispettoso e consono alla loro dignità nonché il puntuale e completo pagamento delle retribuzioni dovute.

Si chiede, pertanto, la immediata revoca delle contestazioni di addebito tutte, invitando l’Azienda ad astenersi per il futuro da ulteriori simili comportamenti che si configurerebbero come ostativi al libero esercizio delle prerogative sindacali, sia dei singoli lavoratori che delle scriventi organizzazioni.

Con l’occasione si stigmatizza altresì il tentativo di delegittimare le Rsa, per nulla “presunte” e “sconosciute”, ma a voi ben note per esservi con le stesse già formalmente rapportate, in diverse occasioni e sedi, sia aziendali che istituzionali, a partire dall’incontro dell’11 gennaio 2012 presso la sede Comunale.

Al fine di ripristinare corrette e proficue relazioni sindacali, nel rispetto delle reciproche prerogative, si chiede un incontro urgente”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social