APRILIA: STAGIONE TEATRALE 2012, PRESENTATO IL PROGRAMMA UFFICIALE DELLA RASSEGNA

Il calendario della Stagione Teatrale di Aprilia, che nel 2012 celebra la sua ventesima edizione, è stato presentato ufficialmente questa mattina in aula consiliare dal sindaco Domenico D’Alessio e dai rappresentanti della compagnia Teatro Finestra.

Grazie all’impegno economico del Comune di Aprilia, che ha investito una somma superiore agli altri anni per sopperire alla mancanza di fondi regionali, la Stagione 2012 può dirsi salvata in extremis dal rischio di annullamento.

In programma vi sono cinque rappresentazioni: domenica 26 febbraio, “Radice di 2”; mercoledì 14 marzo, “Il giorno della civetta” con Sebastiano Somma e Orso Maria Guerrini; venerdì 30 marzo, “Le mattine dieci alle quattro”; venerdì 13 aprile, “Sugo finto”; mercoledì 25 aprile, “Strapanel”. Quest’ultima è una produzione del 2011 celebrativa del 75esimo anniversario della fondazione di Aprilia e del 150esimo dell’Unità d’Italia e, dopo la prima rappresentazione nel teatro del sito dismesso dell’ex Claudia, andrà in scena al teatro Europa come spettacolo fuori abbonamento e ad ingresso libero.

Nel corso della conferenza odierna, il sindaco Domenico D’Alessio e i rappresentanti della compagnia Teatro Finestra (Salvatore Romano, Ermanno Iencinella e Gianni Bernardo) hanno avuto modo di confrontarsi anche sullo stato di salute del panorama culturale e, nella fattispecie, teatrale di Aprilia. La crisi economica degli ultimi anni ha infatti indebolito le produzioni e la promozione di rassegne consolidate ad Aprilia, come ad esempio “Crepino gli artisti”, ideata proprio dal Teatro Finestra e chiusa non senza rammarico dopo diciannove edizioni. Il sindaco D’Alessio ha annunciato “la volontà di rinnovare lo spirito collaborativo tra associazioni e istituzioni per sollevare le sorti di appuntamenti importanti e sentiti dalla cittadinanza”, e soprattutto “l’azione dell’amministrazione per risolvere la più grossa anomalia della mancanza di un teatro comunale, che costringe gli organizzatori e l’ente pubblico a spendere soldi per l’affitto di spazi privati anziché poter investire per presentare al pubblico spettacoli di qualità maggiore senza per questo aumentare i costi al botteghino”.

LETTERA D’ALESSIO STAGIONE TEATRALE

PROGRAMMA STAGIONE TEATRALE 2012

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]