L’OLIO DELLE COLLINE, CONFERMATA LA CRESCITA QUALITATIVA DEGLI OLII CORESI

Buona l’affermazione degli olii dei produttori di Cori al settimo concorso provinciale “L’Olio delle Colline – Paesaggi dell’Extravergine e buona pratica agricola dei Lepini, Ausoni e Aurunci”, ove hanno conquistato un podio e 5 gran menzioni durante la cerimonia di premiazione avventa sabato presso il Palazzo Baronale di Fondi. Quest’anno gli olivicoltori in gara erano 306, di cui 40 olii coresi e, di questi, ne sono stati premiati sei che hanno rispecchiato le caratteristiche organolettiche tipiche degli olii nostrani, fruttati medio – intensi, ricchi di polifenoli e dall’elevato valore salutistico.

Ciardi Quinto – Gran Menzione/categoria Fruttato Intenso; Sbandi Emilio – 3° podi/categoria Fruttato Medio; Cappa Giovanna, Scarnicchia Lucio, Sturno Tiziana – Gran Menzione/categoria Fruttato Medio; Tartara Laura – Gran Menzione/categoria Fruttato Leggero.

“Questo risultato conferma  quanto già riscontrato durante il 2° Concorso L’Olio delle Colline a Cori – ha spiegato il presidente del Capol Luigi Centauri – ovvero il generale innalzamento della qualità degli olii extravergine e la costante crescita verso l’alta qualità dei produttori coresi”.

“E bene ha fatto l’Unione Europea a concedere la Dop Colline Pontine al territorio – ha aggiunto il presidente dell’Aspol Giovanni D’Achille – una tutela che aiuta i consumatori a scegliere prodotti di alta qualità e provenienza certa”.

“È un premio ai produttori, ma anche ai frantoiani e ai tecnici che li supportano e che hanno fatto di Cori la seconda realtà provinciale nella produzione di olio – ha sottolineato il sindaco Tommaso Conti evidenziando l’importanza strategica del comparto per l’economia rurale – con un patrimonio di 1500 ettari olivetati, 260mila piante e 1600 olivicoltori, sommato al grande interesse intorno al prodotto locale, l’olivicoltura può diventare il volano per dare nuovo slancio all’agricoltura del nostro territorio”.

La manifestazione, promossa dall’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Latina, è stata organizzata dall’Aspol (Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina) e dal Capol (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina), con il patrocinio della Regione Lazio, della Camera di Commercio di Latina, del Comune di Fondi, dell’Unaprol – Consorzio Olivicolo Italiano, delle Comunità montane XIII monti Lepini – Ausoni e XVII monti Aurunci e della Lega Italiana della Lotta contro i Tumori (Lilt) – Sezione di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }