FORMIA, SCUOLA DANTE ALIGHIERI: INCONTRO TRA PRESIDE, DOCENTI, ALUNNI, GENITORI E L’ASSESSORE LA MURA

*L'assessore Amato La Mura*

***a breve il video***

L’assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione Amato La Mura ha ricevuto in mattinata, nell’aula consiliare del Comune, i dirigenti, professori, alunni e genitori dell’istituto comprensivo Dante Alighieri.

Un confronto e una discussione con al centro i criteri di riorganizzazione e dimensionamento scolastico proposti dalla giunta regionale del Lazio. Una scelta contestata da parte della dirigenza, docenti e genitori della Dante Alighieri che stante al nuovo schema di riorganizzazione si ritrova accorpata alla scuola Rodari.

L’assessore La Mura ha ripercorso nel suo intervento tutto l’iter del dimesionamento partendo dalla delibera approvata dalla giunta comunale di Formia  poi successivamente modificata dall’amministrazione della Provincia di Latina per finire alla soluzione adottata dalla giunta regionale che istituiva un quarto istituto comprensivo.

“Siamo passati da tre a quattro istituti comprensivi. Se questa soluzione raggiunta a voi non sta bene  siamo disposti ad intervenire sulla Regione, abbiamo ancora il tempo per cambiare. Una cosa deve essere chiara a tutti – ha chiarito La Mura -: l’amministrazione in questa vicenda ha un solo interesse quello di salvaguardare la territorialità e l’organizzazione del modello scolastico locale  rispettando la legge in materia. Le decisioni che sono state assunte non toccano e non chiudono le scuole. I genitori devono stare tranquilli perché non viene soppressa alcuna scuola, le tre scuole medie non vengono in alcun modo chiuse, il discorso riguarda le dirigenze degli istituti e noi in questa vicenda non stiamo difendendo o privilegiando alcun dirigente. Il sindaco Forte ha già dato la sua disponibilità ad aprire un tavolo di discussione con i dirigenti di tutti gli istituti aperto ad una delegazione di genitori nel pomeriggio di lunedì. Sarà quella l’occasione per ricercare un punto di incontro e concertare un documento che tenga in evidenza soprattutto l’interesse dell’offerta scolastica di questa città. L’amministrazione comunale ha il dovere di tutelare la scuola nella sua comprensorialità in uno spirito costruttivo e condiviso. Le logiche divisorie e le speculazioni montate ad arte non aiutano a risolvere i problemi e rappresentano un serio ostacolo  alla crescita del mondo della scuola. Nell’organizzazione scolastica in passato sono state fatte delle scelte e degli errori che oggi stiamo pagando. Questa amministrazione, il sindaco ed il sottoscritto sono disponibili a confrontarsi ed a discutere con gli operatori scolastici  per trovare una sintesi che tuteli  gli interessi primari della scuola. Una proposta conforme alla nuova legge sul dimensionamento che tenga conto delle prospettive di sviluppo e necessità di una nuova organizzazione dell’offerta scuola”.

***a breve il video***

You must be logged in to post a comment Login

h24Social