LATINA, GIORNATA DELLA MEMORIA: INTERVIENE L’ASSESSORE SOVRANI

Il Giorno della Memoria, istituito con una Legge dello Stato  coinvolge da sempre  il mondo della scuola. Anche quest’anno il nostro Comune di Latina ha sostenuto l’iniziativa coinvolgendo le scuole medie del nostro territorio.

Gli Istituti  che hanno aderito sono A.Volta, la Don Milani, la Cena-Corradini, e l’Aldo Manuzio, per cui il Comune ha voluto dare l’opportunità a diversi giovani di essere presenti all’evento di Auschwitz  non solo per rendere gli stessi coscienti di quanto avvenuto nel passato recente, ma anche per  promuovere studi e approfondimenti sul tema.
Questo per sensibilizzare ed educare i giovani perché nel prendere coscienza dell’olocausto  siano promotori di sani comportamenti nel rispetto dell’altro e della dignità umana.

L’assessore Sovrani – pur non essendo presente ad Auschwitz – è in continuo contatto con i professori che hanno accompagnato i ragazzi, i quali hanno rappresentato le sensazioni recepite sui  luoghi visitati: Auschwitz  divenuto oggi museo e luogo di memoria ha colpito emotivamente gli studenti, nel vedere le stanze in cui sono conservati oggetti appartenuti agli ebrei deportati giocattoli, capelli, occhiali, valigie e indumenti che sono visibili in innumerevoli quantità, testimonianza tangibile dell’orrore e dell’ omicidio di massa  più terrificante che la storia ricordi.

“Sono convinta – continua l’Assessore Sovrani- che tale esperienza contribuirà a sviluppare nelle nuove generazioni l’occasione per riflettere  contro il pregiudizio, a divulgare la cultura dell’accoglienza ed il  rispetto delle diversità augurandomi che l’iniziativa possa oltremodo stimolare la voglia di conoscere, di studiare e  di approfondire la storia. E’ mia intenzione incontrare i ragazzi al loro rientro,  per vivere con loro l’esperienza della visita ad Auschwitz attraverso i loro racconti”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social