FORMIA: UN CENTRO ALCOLOGICO SULL’AREA DELL’EX SEVEN UP

FORMIA: UN CENTRO ALCOLOGICO SULL’AREA DELL’EX SEVEN UP

*L'ex Seven Up*

La giunta Forte ha deliberato nella seduta di ieri la istituzione di un Centro alcologico, un vero e proprio Polo sociale e sanitario  da realizzare  attraverso la riqualificazione della struttura ex Seven Up.

Un atto amministrativo di grande rilevanza sociale mirato a sviluppare un grande Polo di assistenza e recupero sociale utilizzando appunto il sito dell’ex discoteca. Una risoluzione – quella dell’esecutivo – avallata e condivisa dal distretto di integrazione socio-sanitario e del comitato dei sindaci dei 9 comuni del comprensorio. Il progetto è coordinato dalla Regione Lazio con la collaborazione del centro alcologico regionale che ha sede presso l’Umberto I di Roma. Per l’esercizio dell’attività del Polo sono previste la utilizzazione di diverse figure professionali sanitarie e sociali da reperire mediante gara pubblica.

Il Comitato dei sindaci nell’approvare all’unanimità la proposta  ha anche indicato, come atto di indirizzo, il Comune di Formia quale ente capofila per l’avvio delle procedure di gara del servizio e la predisposizione dei relativi atti.

L’importo inizialmente stanziato dall’assessorato regionale alle politiche sociali consisteva in € 400.000 per la sistemazione della struttura ex Seven Up ed € 200.000 per l’avvio del progetto del centro alcologico. Successivamente in data 29 dicembre 2011 la Regione Lazio ha destinato un ulteriore somma di € 300.000  a favore del distretto soco-sanitario Formia-Gaeta per l’istituzione del centro. Un incremento di fondi che hanno consentito al Comitato dei sindaci di destinare la somma di € 800.000 alla ristrutturazione della struttura dell’ex Seven Up e di € 100.000 per l’avvio del servizio tramite gara pubblica. La riqualificazione e ristrutturazione dei locali dell’ex discoteca (€ 800.000)  avverrà sotto le direttive del settore Lavori Pubblici mentre l’affidamento del servizio (€ 100.000) tramite gara ad evidenza pubblica avverrà sotto le direttive del settore sviluppo dei servizi sociali e culturali.

Il risultato raggiunto premia l’azione del sindaco Forte che è riuscito in piena sintonia e condivisione con i sindaci del comprensorio ad ottenere la realizzazione sul territorio di Formia di un polo sociale per un centro alcologico,  assegnato in un primo tempo al Comune di Minturno, costretto poi a recedere per carenza di immobili e locali risultati non congrui per l’attività del centro.

“La istituzione del centro residenziale per l’alcologia – afferma il sindaco Forte –  è solo il primo passo per dotare la struttura di un punto di ascolto, assistenza ed  intervento sulle diverse dipendenze. Un punto di riferimento e di eccellenza per la Regione Lazio che già si avvale a Roma della sede dell’ospedale Umberto I. Per il distretto socio-sanitario “ Formia-Gaeta” il Polo consente l’avvio di servizi più confacenti alle aspettative in materia di protezione sociale. Un progetto di tale levatura ed organizzazione utilizzerà risorse mediche professionali e personale sanitario idoneo a svolgere mansioni di assistenza e cura. Un incentivo sul piano dell’occupazione in momenti di crisi e congiuntura economica. Altro riferimento che bisogna sottolineare – aggiunge il sindaco – è il recupero, ristrutturazione e riqualificazione dell’impianto dell’ex Seven Up. Siamo stati in questi anni attaccati sulla stampa di tenere in stato di abbandono una struttura confiscata alla criminalità organizzata e ceduta al Comune di Formia. La risposta che oggi noi diamo serve a smentire tutte le illazioni e disinformazioni che sono state diffuse in maniera inesatta. Con il progetto del Polo sociale – sanitario noi oggi valorizziamo un sito e destiniamo un’area al servizio di attività di assistenza e di recupero sociale. Il secondo Polo regionale sulle criticità alcologiche dopo l’Umberto I di Roma al servizio dell’integrazione socio sanitaria del distretto Formia-Gaeta”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social