APRILIA: COLLETTORE FOGNARIO IN ZONA CRATI-COGNA, IL CANTIERE PROCEDE CON REGOLARITÀ

Stanno proseguendo con regolarità e nel rispetto dei tempi previsti per il cantiere i lavori di realizzazione del collettore fognario in zona Crati-Cogna ad Aprilia, un intervento pubblico di grande rilevanza per la riqualificazione igienico-sanitaria di una delle zone di periferia più densamente popolate del territorio apriliano distante dal centro urbano e ancora non raggiunto dalle opere di urbanizzazione essenziali.

I lavori affidati lo scorso settembre all’associazione temporanea di imprese (A.T.I.) tra Ronidi srl e Zara srl, aggiudicataria dell’appalto, sono iniziati all’inizio di dicembre per un importo complessivo dell’opera pari ad un milione e 566 mila euro. Il settore Lavori Pubblici del Comune di Aprilia ha ridotto gli incarichi esterni, ottimizzando le risorse umane dei propri uffici e riducendo così non solo i costi, ma anche assicurando alla città maggiori garanzie relative al controllo del cantiere stesso e alla verifica dei lavori quando saranno consegnati.
Il progetto esecutivo è stato firmato dall’ingegnere Pasquale Scappatura e dal geometra Enrico Di Marco, la direzione dei lavori è stata assunta dall’ingegnere Corrado Costantino.

“Il cantiere sta proseguendo nel rispetto dei tempi e degli impegni – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici – e con cognizione di causa possiamo auspicare che entro trenta giorni dovrebbero concludersi gli interventi nelle strade secondarie. Il cantiere quindi si sposterà in via delle Orchidee per iniziare i lavori di realizzazione del collettore principale. È un’opera importante, la cui consegna è prevista a fine settembre, che rappresenterà un punto fermo del programma politico di questa amministrazione sul versante della riqualificazione delle periferie”.