MARZOCCHI-P.G. GROUP SCONFITTA 3-0 A ROMA

KK Roma Eur – Marzocchi-P.G. Group       3 – 0 (25-13;25-20;25-16)

KK Roma Eur: Della Noce, Culeddu, Peleggi, De Angelis, Rossi, Lugelli, Madonna, Bartoli, Monterubianesi, Bologna, Lamarte : all. Cappelletti

Marzocchi-P.G. Group:  Alla, Draganova, Fiore, Imputato, Lestini, Lucioli, Mancini, Massarone, Rosati (l), Vaccarella (k):  all. Savastano

Severo stop per la Marzocchi-P.G. Group che nell’ultimo turno del girone di andata del campionato di serie B2 femminile gir. F, subisce una sconfitta netta sul campo del KK Eur. Dopo la bella prestazione del turno precedente nel quale il Fondi aveva trovato finalmente la prima vittoria del campionato ai danni del Quartu, le fondane non si ripetono,ma anzi fanno un passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Al di là della sconfitte patite, le pontine avevano impressionato molto nelle ultime gare, mostrando una notevole crescita sotto l’aspetto del gioco, sino a raggiungere l’agognata prima vittoria la scorsa domenica. Stavolta invece la Marzocchi-P.G. Group è tutto tranne che in gara e sin dalle prime battute il tecnico Savastano capisce che sarà una giornata  nera per le sue ragazze.

E’ soprattutto a livello mentale che le fondane paiono scariche e la partenza è veramente lenta e impacciata. Il KK non si lascia sfuggire il momento positivo e piega in un quarto d’ora la debole resistenza delle ospiti che vengono battute con un secco 25 a 13.

In pratica la gara vive il suo momento più avvincente solo nel secondo parziale, nel quale il Fondi si scuote e prova a reagire in qualche modo. Ma è solo un fuoco di paglia, anche perché le pontine pagano dazio al nuovo assetto di gioco dovuto alla assenza di capitan Valente, che ha di comune accordo con la società, ha rescisso l’accordo con la compagine fondana per trasferirsi nelle marche al Porto Recanati. Al suo posto viene schierata la Lucioli che in passato ha ricoperto già questo ruolo,ma gli equilibri di gioco sono precari e appena perso il secondo parziale a 25 a 20, il Fondi molla la presa e cede a 16 anche il terzo.

Ora è da rifare un po’ tutto il lavoro che nelle ultime gare aveva messo in mostra un Fondi spesso competitivo, poiché il cambio dell’opposto e il subentro di Mancini in posto a come prima banda, porterà a nuove soluzioni,ma nel contempo anche nuovi equilibri da ritrovare praticamente da zero.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social