DOPO CINQUE ANNI SEGNO POSITIVO PER LE NASCITE NEL COMUNE DI CORI

Dopo circa un quinquennio, nel 2011 le nascite nel Comune di Cori hanno registrato un segno positivo rispetto all’anno precedente e la stragrande maggioranza dei nuovi nati sono italiani. In controtendenza con il trend degli anni passati, nel 2011 ci sono stati 25 neonati in più del 2010, nonostante il saldo demografico negativo: 110 nuovi nati, di cui 95 italiani e 15 stranieri, contro 116 decessi, questi ultimi esattamente gli stessi dell’anno prima.

È quanto emerge dalla “Statistica della popolazione residente – anno 2011” elaborata dall’Area politiche di decentramento e servizi demografici del Comune di Cori, che conferma i segnali di inversione di tendenza che negli ultimi anni hanno fatto assottigliare la differenza tra nascite e decessi fino ad arrivare al sorprendente risultato dell’anno passato.

Complessivamente è aumentato il numero dei residenti sul territorio comunale, 11.322, 38 in più del 2010, di cui 5.739 femmine e 5.583 maschi, distribuiti per la maggior parte a Cori valle (4046), a Giulianello (3849) e a Cori monte (3427). Si denota ancora un saldo migratorio positivo, anche se sono aumentati di 2 unità gli emigrati, 204, compresi gli stranieri; mentre gli immigrati, italiani compresi, sono diminuiti di 30 unità, per un totale di 268 trasferiti nel nostro Comune nel 2011, di cui 156 sono stranieri, giunti a più del 10% della popolazione, in prevalenza romeni, seguiti da indiani, marocchini, polacchi, ucraini e tunisini.

L’età media complessiva dei cittadini di Cori è 43 anni, 45 quella degli italiani e 31 quella degli stranieri, dato quest’ultimo che non desta alcuna sorpresa visto che ad emigrare sono sempre i più giovani. Numeri che sembrano indicare che la città di Cori voglia cominciare a guardare al futuro con speranza, confermandosi un borgo multietnico in costante espansione.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social