PROTESTA DEGLI AUTOTRASPORTATORI, IL QUESTORE ILLUSTRA LE DISPOSIZIONI ED I PROVVEDIMENTI

PROTESTA DEGLI AUTOTRASPORTATORI, IL QUESTORE ILLUSTRA LE DISPOSIZIONI ED I PROVVEDIMENTI

Il Questore di Latina Dott. Alberto Intini comunica i provvedimenti e le disposizioni impartite  in ordine alla protesta nazionale messa in atto dagli autotrasportatori per manifestare contro l’aumento dei costi del carburante.
Nella giornata odierna – riferisce il Questore – si sono registrati numerosi presidi sulle principali arterie stradali della provincia, in particolare sulla Strada Statale 148 Pontina, sulla S.S.Appia e sulla S.S. Flacca ove potrebbero crearsi forti disagi alla circolazione, specie nel tentativo dei manifestanti di far fermare i mezzi pesanti in transito. Alla luce di queste criticità si rende necessario predisporre idonei servizi di ordine pubblico volti a garantire l’ordinata circolazione delle autovetture nonché il transito dei mezzi di soccorso e di pubblico servizio, assicurando altresì che il diritto dei manifestanti allo sciopero venga esercitato nei termini di legge e nel rispetto dei diritti costituzionalmente garantiti a tutti i cittadini.
Le aree della provincia sono si registrano presidi e blocchi sono:
Latina, S.S. Pontina km. 81,300 presso il parcheggio della pista per motocicli “ il Sagittario”;
Sabaudia, località Borgo San Donato, S.S. Pontina svincolo via Migliora 47;
Aprilia – S.S. Pontina altezza Centro Commerciale Aprilia 2, due presidi;
Latina: – località Borgo Faiti, S.S. Appia km. 70,600 presso il distributore Fiamma 2000;
Latina – località Tor Tre Ponti, via Appia km.66,600
Fondi, presso il MOF – via Appia bivio per Lesola ed in viale Piemonte
Gaeta: presso l’area portuale sita in lungomare Caboto;
Priverno: località Fossanova, presso lo stabilimento “ Sibelco Italia spa” e via Marittima 156 presso albergo Onorati.
Premesso quanto sopra – informa il Questore – si rende necessario, per la giornata odierna ( 24 gennaio ) disporre specifici servizi atti a prevenire qualsiasi azione pregiudizievole all’ordine e alla sicurezza pubblica allo scopo di prevenire blocchi stradali, ingorghi e qualsiasi altra iniziativa tendente ad impedire la libertà di circolazione, nonché la libertà di adesione di coloro che non intendono aderire al fermo. I servizi saranno assicurati mediante l’impiego di personale che i rispettivi uffici e comandi dovranno inviare direttamente sul posto secondo le seguenti modalità N° 2 dipendenti o militari per ogni turno di servizio.
Il presidio da vigilare presso l’area portuale di Gaeta sarà garantito dal Commissariato di P.S. di Gaeta e dalla Comando Compagnia Carabinieri che effettueranno frequenti passaggi e prolungate soste sul posto.
I servizi di vigilanza presso il presidio di Fondi sono stati assicurati con turni di h24 a mezzo di personale del Commissariato di P.S. di Fondi e di militari dei Carabinieri come indicato nell’ordinanza n° 90 odierna.
Il Dirigente della DIGOS assicurerà per l’intera giornata il servizio di specifica competenza.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social