LATINA – OMEGNA: L’ANALISI DEL CAPITANO TOMMASO PLATEO

*Tommaso Plateo*

Una sconfitta contro una prima della classe, ma che comunque, vista la buona condotta di gara della Benacquista Assicurazioni per lunghi tratti, lascia molta amarezza; è analizzata dal capitano Tommaso Plateo: “Non direi di aver perso perché eravamo contro una squadra troppo forte, perché altrimenti significherebbe aver perso anche psicologicamente – ammette il capitano -. Io, come tutti i miei compagni siamo convinti che ci siamo espressi facendo vedere diverse cose buone e, se sconfitta è stata, lo è stata solo per distrazioni ed errori da parte nostra, contro una formazione nei cui confronti errori non te ne puoi permettere”.

Ecco secondo la guardia nerazzurra, quali sono stati i momenti chiave che hanno spostato l’ago della bilancia dalla parte di Omegna: “Per i piemontesi l’essere stati più freddi e decisi in momenti topici dell’incontro – dichiara -, oltre al fatto di essersi dimostrati più ordinati e precisi; mentre a noi è mancata la giusta stretta finale. Sarei banale, – commenta – se mi rifacessi al fatto di essere una squadra giovane, che affrontato la gara con giocatori non al top della condizione, dico solo che contro squadre che sanno sfruttare ogni tuo errore, l’attenzione dev’essere sempre massima. Resta il fatto però, – ribadisce Plateo – che all’interno di una partita come questa le cose positive rimaste sono tante”.

Prossima tappa Trento: “Prevedo una partita molto simile dal punto di vista delle difficoltà, con l’aggravante di affrontarla fuori casa. Trento è anch’essa una squadra di primissima fascia  ma sono convinto che, se concentrati, ce la faremo”.

La mattinata nerazzurra di mercoledì 25 gennaio, sarà interamente dedicata al riposo; mentre nel pomeriggio, a partire dalle 15 per finire alle 17, allenamento in campo al Palabianchini.

Comments are closed.

h24Social
[ff id="2"]