BLOCCO DELLA PONTINA, I QUESTORI DI ROMA E LATINA VIETANO LA MANIFESTAZIONE DEI ‘FORCONI’

BLOCCO DELLA PONTINA, I QUESTORI DI ROMA E LATINA VIETANO LA MANIFESTAZIONE DEI ‘FORCONI’

AGGIORNAMENTO – Divieto di mettere in atto iniziative non preavvisate a norma di legge e comunque non concordate con le Questure di Roma e Latina. E’ questa la sintesi dei provvedimenti che il Questore di Roma Francesco Tagliente e quello di Latina Alberto Intini hanno firmato nel pomeriggio di ieri dopo aver appreso dalla stampa le intenzioni dell’Associazione ”Dignità sociale” di bloccare la via Pontina lunedi’ mattina.

“L’annuncio era stato dato da Antonio Pappalardo, esponente rappresentativo del movimento, al quale il divieto è stato già notificato – si legge in una nota della Questura di Roma – La manifestazione di protesta prevedeva, secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa, l’impiego dei trattori per bloccare uno dei più importanti snodi della viabilità che per le Questure non può tollerare alcun tipo di chiusura nell’interesse dell’ordine e della sicurezza pubblica, nonché dell’economia della città. Le Questura di Roma e Latina adotteranno la linea della massima fermezza in caso di violazione delle prescrizioni”.

[AdnKronos]

LA RISPOSTA DEL MOVIMENTO DIGNITA’ SOCIALE: SIT IN

Sarà un sit in, con mezzi agricoli e autotreni, la protesta di lunedì a mezzogiorno nel Pontino del Movimento Dignità Sociale, la realtà di Latina vicina ai Forconi siciliani, ma “non un blocco stradale”. A chiarirlo è il presidente del Movimento Antonio Pappalardo.

“Si tratterà di un sit-in – spiega – staremo lungo la strada con i mezzi agricoli e i camion, con le nostre bandiere. Se qualcuno vorrà fermarsi gli daremo informazioni”. La manifestazione inizierà alle 12 presso lo svincolo tra la Pontina e la Migliara 47, a San Donato.

[http://www.rainews24.rai.it]

[AdnKronos]

You must be logged in to post a comment Login

h24Social