FORMIA, TORRE DI MOLA E PESCHIERA ROMANA PRESTO ILLUMINATE

La Regione Lazio comunica di aver assunto l’impegno contabile di € 138.449 relativo all’intervento “valorizzazione dei siti archeologici” della Peschiera Romana e della Torre di Mola.

“Si tratta – spiega l’assessore al turismo Vittorio Pecorino – di un progetto di illuminazione redatto dal settore Opere Pubbliche – Stefania Della Notte e Giuseppe Caramanica – in collaborazione con la Sovrintendenza archeologica Nicoletta Cassieri. Un finanziamento di estrema rilevanza per il Comune di Formia, in momenti di congiuntura economica per gli Enti nel reperire ed ottenere risorse pubbliche da ottimizzare sul circuito turistico e culturale della città. Questo contributo – aggiunge l’assessore – ci consente infatti di portare a compimento il quadro degli interventi in ordine alla valorizzazione dei siti archeologici,  attraverso la installazione di un moderno ed efficiente sistema di illuminazione. Il progetto in questione comprende il sito della Torre di Mola e la Peschiera Romana. Una relazione tecnica particolareggiata – spiega Pecorino – è stata predisposta a riguardo proprio per l’intervento luce sulla Peschiera, la parte marina che caratterizzava l’antica costruzione romana, visibile e godibile dalla Villa Comunale e dalla strada litoranea sulla direttrice Roma-Napoli. Lo strumento luce assume nel contesto una funzione essenziale per valorizzare al meglio l’intera struttura integralmente sommersa dalle acque lasciando i pochi resti riaffiorare a pelo d’acqua in condizioni di bassa marea. Le scelte tecniche e gli effetti di illuminazione che saranno adottate  prevedono inoltre una disposizione di adeguati fari a sommersione marina, con ottiche molto intensive a fonti Led, in modo da ridisegnare il perimetro di parte delle strutture e ridare luce e visibilità notturna alle strutture ancora conservate. Una installazione innovativa e moderna di “lighting concept” che sfrutta le diverse temperature di colore bianco e gli effetti di diffrazione dell’acqua. Queste opere di pregiata valorizzazione artistica, contribuiscono a rendere sempre più attraente e competitivo l’enorme patrimonio dei beni e monumenti della nostra città sul mercato del turismo. Bisogna dare atto e merito dell’interessamento dell’assessore regionale Aldo Forte e della Sovrintendenza archeologica del Lazio per la sensibilità, l’attenzione e la grande capacità di investire nel campo della valorizzazione archeologica di questo territorio. Con l’illuminazione della Torre di Mola e della Peschiera Romana questa amministrazione ritiene di aver messo a regime l’intero parco monumentale dei principali siti di attrazione artistica presenti in città. Un suggestivo percorso di risorse, luce, effetti ed attrazioni che rilancia Formia sul palcoscenico delle più affermate città d’arte d’Italia”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social