FONDI, RIFIUTI: RIUNIONE ORGANIZZATIVA PER L’AVVIO DEL PORTA A PORTA

Si è riunita nel pomeriggio di ieri, giovedì 19 gennaio, la Commissione Ambiente presieduta da Claudio Spagnardi per discutere sulla programmazione del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” da attuare nel Comune di Fondi entro il 2012.

I lavori sono stati aperti dal presidente Spagnardi, che ha fatto riferimento al sopralluogo effettuato nell’Ottobre scorso da una delegazione di amministratori del Comune di Fondi presso il Comune di Quartu S. Elena, in Sardegna, dove il servizio di raccolta differenziata “porta a porta” è attivo da alcuni anni con risultati significativi. “Il nostro obiettivo – ha dichiarato Spagnardi – è di indire la nuova gara d’appalto del servizio di raccolta rifiuti contemplando il passaggio al regime di raccolta differenziata “porta a porta” su tutto il territorio fondano”.

Nel suo intervento il sindaco De Meo ha sottolineato come sia necessaria in questo periodo una capillare campagna informativa che educhi e responsabilizzi la cittadinanza sul tema della differenziata, con l’obiettivo di aumentare la percentuale di raccolta già nei prossimi mesi, a tale scopo utilizzando anche fondi provinciali per l’acquisto di compostiere da distribuire alle famiglie che ne faranno richiesta per la raccolta dell’umido.

“L’attuale servizio di raccolta e smaltimento – ha precisato De Meo – è in scadenza nel novembre prossimo, motivo per cui l’Amministrazione comunale è fermamente decisa nei prossimi mesi a verificare tutte le condizioni per poter giungere ad un nuovo sistema di raccolta differenziata con l’istituzione del servizio “porta a porta”. E’ evidente che trattasi di un cambiamento significativo delle abitudini quotidiane delle famiglie, ma si ritiene necessario e doveroso giungere all’applicazione del nuovo servizio in quanto, considerate le esperienze di altri Comuni, unico sistema per raggiungere risultati importanti nella raccolta differenziata e per la tutela dell’ambiente”.

Tra l’altro, la discussione in atto a Fondi assume un’importanza ancor più rilevante anche alla luce della recente approvazione del Piano rifiuti da parte della Regione Lazio.

Nel corso del dibattito in sede di Commissione, l’assessore all’Ambiente Silvio Pietricola ha anticipato che in questo momento di preparazione all’applicazione del “porta a porta” “l’Amministrazione comunale intende continuare sull’attuale sistema di raccolta differenziata, cosiddetta “a territorio”, potenziando il numero di cassonetti e soprattutto rivolgendo appello ai cittadini a conferire negli stessi cassonetti per strada o nelle isole ecologiche rifiuti opportunamente differenziati”.

E’ stato inoltre evidenziato come l’Amministrazione comunale abbia attivato da anni uno specifico servizio di prenotazione e ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti, promosso con campagne di comunicazione e nonostante ciò utilizzato non in maniera adeguata dai cittadini. A partire dal febbraio prossimo saranno pertanto individuate mensilmente giornate specifiche, soprattutto nelle zone periferiche, per una più adeguata promozione del servizio stesso.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]