DAVIDE MANZI PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO A FUMETTI “STORIE DI SANTI E DI BRIGANTI”

Domenica 8 gennaio, alle ore 19,00, a conclusione delle festività natalizie, verrà presentato, presso la biblioteca comunale di Monte San Biagio, il nuovo libro di Davide Manzi “Storie di santi e di briganti – Gli anni che hanno insanguinato la Terra di Lavoro”, edizioni D’Arco. L’evento è promosso dal Parco Regionale di Monti Ausoni e Lago di Fondi, dal comune di Monte San Biagio e dal Sistema Bibliotecario Sud Pontino. Il libro, che si inserisce tra le iniziative per il 150° dell’Unità d’Italia, sarà presentato dallo storico e giornalista Fernando Riccardi, esperto del tema del brigantaggio post-unitario, con la partecipazione degli storici Alfredo  Saccoccio, Pino Pecchia e della storica dell’arte Zaira Daniele.
Interverranno il sindaco di Monte San Biagio, Gesualdo Mirabella, il presidente del consiglio comunale del centro ospitante, Giuseppe Pascale, l’assessore Franco Contestabile, il commissario straordinario del Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi Monumento Naturale, Federico Carnevale, e il responsabile del Sistema Bibliotecario sudpontino, Biagio Rizzi. Faranno da scenografia all’evento due grandi ceramiche raffiguranti figure di briganti locali, dipinte dall’artista
monticellano Michele Caldarone. Unico nel suo genere, il libro di Davide Manzi, in cui grande spazio è riservato alle nuvole parlanti con le immagini a fumetti, è il primo di una trilogia dedicata alla storia del brigantaggio in Terra di Lavoro. Nel libro, dal valore storico e demoetnoantropologico, il racconto fumettistico delle vicende dei più noti briganti della zona, si fonde sapientemente con i testi di approfondimento storico sul brigantaggio, documenti d’epoca, fotografie
e immagini di dipinti sul tema, arricchito dagli scritti degli studiosi prima citati. Davide Manzi, vignettista, caricaturista, ritrattista, grafico, fumettista, studioso di storia locale attraverso la scrittura fumettistica, è giunto, con questa ultima

*Davide MANZI*

fatica, alla sua quarta pubblicazione, dopo quella di Fra’ Diavolo e della Storia della Civita a fumetti, e al primo dei tre “Quaderni del Parco” realizzati per conto del Parco regionale Riviera d’Ulisse, presentato di recente. Nei libri di Davide Manzi, frutto di una meticolosa ricerca storica e di una fervida inventiva, coincidono nell’unica persona dell’autore,
l’ideatore, il disegnatore, il narratore, lo storico, lo scrittore, lo scenografo e il grafico, cosa assai rara nei comuni libri a fumetti. Il libro è di piacevole lettura, il linguaggio è documentato, incisivo e scorrevole, e la narrazione fumettistica si armonizza in modo efficace e calzante con le immagini realistiche ed espressive dei riquadri, che rivelano le doti dell’eccellente disegnatore. Le scene sono ambientate nei luoghi del nostro territorio aurunco, tra Monte San Biagio e la
Terra di Nessuno, Fondi, Itri e Gaeta, nella Ciociaria: in quella che un tempo era la Terra di Lavoro. Il libro, per la sua singolare struttura, riesce forse più di ogni altro libro sull’argomento, a coinvolgere il lettore, trascinandolo nell’affascinante mondo dei briganti, “eroi leggendari del Meridione d’Italia”, e nel contesto storico e geografico in cui si svolgono gli episodi, fornendogli una reale conoscenza dei fatti storici, nelle sue luci e ombre, e invitandolo, con allusioni
anche al presente, a riflettere… “Per saperne di più -conclude la nota dell’organizzazione della serata- vi invitiamo dunque a partecipareall’evento”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }