SOSTEGNO AL SETTORE AGRICOLO “KIWI: LA REGIONE MANTENGA GLI IMPEGNI”

La notizia circa la riduzione degli aiuti regionali nel comparto agricolo ha destato forti timori a Cisterna duramente colpita dalla batteriosi del kiwi.
Pertanto nella seduta di Consiglio comunale di oggi, i gruppi politici consiliari hanno sottoscritto un documento unitario inviato al presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, all’assessore alle Politiche Agricole, Angela Birindelli, al presidente della Commissione Agricoltura Francesco Battistoni.
Erano presenti nell’assise anche il presidente del comitato spontaneo Renato Campoli e il Presidente provinciale della Coldiretti Carlo Crocetti.
“I gruppi politici – si legge nella nota trasmessa – hanno appreso con perplessità e sconcerto la notizia che la Regione Lazio avrebbe un diverso impiego di importanti risorse economiche inizialmente destinate al sostegno del comparto agricolo locale colpito dalla batteriosi del kiwi. Se ciò fosse confermato, ci troveremmo dinanzi ad un gravissimo episodio di malcostume politico, stanti le pregresse e reiterate assicurazioni, da parte del Presidente Renata Polverini, degli Assessori regionali competenti, dei Consiglieri regionali e delle strutture gestionali di vertice, di forte impegno, anche di natura finanziaria, a supporto di un comparto produttivo di rilevanza strategica per il nostro territorio, ma attualmente interessato da pesante crisi. Si invita pertanto a voler avviare ogni opportuna e necessaria azione finalizzata al mantenimento e rispetto degli specifici impegni precedentemente assunti dall’ente regionale”.
Il sindaco, nella sua nota introduttiva al documento, invita a voler intraprendere con sollecitudine iniziative concrete volte alla risoluzione delle problematiche sottese alle batteriosi del kiwi da comunicare al più presto. Annuncia anche che, qualora non vi saranno le giuste assicurazioni di intervento, è stato deciso che entro il prossimo mese di gennaio verrà indetto un consiglio comunale straordinario per il sostegno al settore agricolo in relazione alla nota vicenda della batteriosi.
“Alla vigilia del Consiglio – ha detto il Sindaco Merolla – ho preso contatti con l’Assesore Birindelli la quale ha ribadito il suo impegno preso davanti agli agricoltori ma che, vista la mole delle domande presentate per gli indennizzi derivanti dall’abbattimento delle coltivazioni colpite dalla batteriosi stimabili in circa 16 milioni di euro, la Regione da sola non può far fronte a tale somma. Ho ribadito all’assessore che comunque gli impegni presi per il 2012 debbono essere rispettati. Subito dopo le festività, ho chiesto all’assessore un incontro per valutare la situazione”.

 

RIBADISCO IMPEGNO REGIONE LAZIO PER SOSTENERE I PRODUTTORI DI KIWI

 

Ribadisco la vicinanza e l’impegno dell’amministrazione Polverini per tutelare il comparto del kiwi, unico primato agricolo del Lazio. Un comparto che nella provincia di Latina coinvolge 9 comuni (Sabaudia, Latina, Pontinia, Priverno, Sezze, Sermoneta, Cori, Cisterna di Latina, Aprilia) e con oltre 1600 aziende produttrici, 5.000 ettari coltivati e una produzione annuale di circa 1 milione di quintali, rappresenta ben il 69% dell’intera produzione regionale.

La batteriosi del kiwi è un problema di dimensione europee e non può essere affrontato con successo solo da una singola Regione. Il Lazio in 18 mesi ha già fatto tanto approvando in Consiglio Regionale la legge “Misure di intervento a favore delle piccole e medie imprese agricole o per la prevenzione ed eradicazione di fitopatie e infestazioni parassitarie”, e repentinamente, con deliberazione di Giunta, avviando il “Programma regionale di intervento contributivo riferito a estirpazioni o capitozzature di piante di actinidia colpite da cancro batterico del kiwi”.

In questi giorni l’assessorato alle Politiche Agricole sta impegnando un milione di euro per i produttori di kiwi, nei prossimi mesi saranno impegnati altri 500 mila euro e 3,5 milioni di euro saranno a disposizione nel 2013.

Azioni importanti, coordinate con il territorio, alle quali si aggiungono le attività di ricerca e sperimentazione sostenute con un impegno di spesa di 200 mila euro e la determinazione dell’aumento del 50% per ettaro del quantitativo di carburante fiscalmente agevolato assegnabile per la voce trattamenti, relativamente alla coltivazione dell’actinidia.

Un impegno a 360° che, considerata l’importanza del comparto a livello nazionale, deve essere sostenuto dal Ministero alle politiche Agricole attraverso una strategia comune volta a mettere a punto un progetto di ricerca organico, in grado di contrastare efficacemente la malattia, e fornire alle Regioni risorse adeguate per gli indennizzi agli agricoltori, così da integrare le risorse già stanziate dal Lazio.

 

Assessore regionale all’Agricoltura

Angela Birindelli

You must be logged in to post a comment Login

h24Social