CAPODANNO CON LIBERA AL VILLAGGIO SERAFINO FAMA’ DI BORGO SABOTINO

365 giorni l’anno contro le mafie, 365 giorni l’anno per i diritti, 365 giorni l’anno per la difesa del territorio, 365 giorni l’anno con le persone. E’ questo il migliore augurio che possiamo darci il 31 dicembre con l’auspicio di fare di più per il nuovo anno. Per cominciare il 2012 all’insegna dell’impegno il coordinamento di Libera Latina “Francesco Vecchio” vittima innocente di mafia e il presidio di Libera Sabaudia “Giancarlo Siani” insieme a quello di Anzio Nettuno “Don Cesare Boschin”, organizza un capodanno diverso, un “viaggio” per ripercorrere alcune delle storie e dei casi ancora aperti per cui Libera e le altre associazioni della rete si sono battute  in questi mesi.

Il primo appuntamento è alle 20 presso la chiesa di Borgo Montello con una breve sosta per ricordare la storia di Don Cesare Boschin. Una preghiera per una vittima innocente della violenza e della cultura mafiosa. Il “viaggio” proseguirà fino davanti la discarica di Borgo Montello dove ad attenderci ci sarà la famiglia Piovesan che da anni porta avanti una battaglia spesso solitaria sotto la pesante e pericolosa ombra della discarica. E’ giusto che queste persone non siano più sole ma che l’impegno sia di tutti rispetto a problematiche, vale la pena di ricordarlo, che interessano il territorio e non i singoli. La penultima tappa sarà poi il campo rom di Al – Karama, l’ultimo presidio, fatto in maggioranza di bambini, che impedisce alla discarica di avanzare. Tutti insieme si raggiungerà il Villaggio di Libera intitolato a Serafino Famà a Borgo Sabotino dove a partire dalle 21.30 daremo il benvenuto al nuovo anno. Un anno in cui per 365 giorni Libera propone ai cittadini della provincia di Latina e del Lazio, impegno e corresponsabilità contro le ingiustizie e contro le mafie.

Per informazioni e per partecipare: villaggiolegalita@gmail.com
lazio@libera.it

You must be logged in to post a comment Login

h24Social