L’ANDREOLI LASCIA I TRE PUNTI A PADOVA

Andreoli Latina-Fidia Padova 1-3 (28-26, 21-25, 23-25, 20-25)

Andreoli Latina: Gitto 2, Sottile 1, Fragkos 15, Cester 10, Jarosz 24, Roca 14; De Pandis (L), Troy, Rivera 3, Guemart, Hardy-Dessources 5. N.e.: Tailli (L), Galabinov. All. Prandi

Fidia Padova: Gonzalez 10, Schwarz 12, Semenzato 12, Simeonov 14, De Marchi 17, Cricca 5; Garghella (L), Suljagic 3, Koshikawa. N.e.: Tiberti, Giannotti, Rosso. All.: Montagnani

Arbitri: Cesare, Perri

Note. Spettatori 874 per un incasso di 4028 euro

Durata set 33‘, 23‘, 30‘, 28‘. Tot. 1h54

Andreoli Latina: Battute vincenti 6, sbagliate 20, muri 6, errori 26, attacco 55%.
Padova: bv 4, bs 14, m 18, e 16, a 55%.

MVP: Gonzalez

I pontini lasciano l’intera posta al Fidia Padova. Una gara con molti errori al temine se ne contano 26 per il Latina e 16 per i veneti, che non hanno mai fatto decollare il gioco. Molto più concreta Padova trascinata da Semenzano (7 i muri per lui) che ha approfittato della giornata no dei locali. Primo parziale con il Fidia Padova avanti 13-16, i pontini recuperano punto su punto e si portano avanti 23-21 ma poi chiudono ai vantaggi grazie ad un ace di Fragkos. Secondo set con un avvio equilibrato, gli ospiti con due muri di Schwarz e un errore dei pontini si portano sul 16-19 e chiudono sul 21-25. Terzo set con gli ospiti che approfittano dei troppi errori (8 servizi) dei pontini e si portano sull’11-17, l’Andreoli recupera il parziale fino al 21 pari ma poi cede il set 23-25. Quarto set sulla scia del precedente con gli ospiti che allungano 7-14 e chiudono sul 20-25.

Silvano Prandi propone Sottile in regia e Jarosz opposto, Cester e Gitto centrali, Roca e Fragkos schiacciatori e De Pandis libero. Paolo Montagnani risponde con Gonzalez al palleggio e Simeonov opposto, Cicca e Semenzato al centro, Schwarz e De Marchi di banda con Garghella libero.

S’inizia con un ace di Gonzalez e un errore di Cester (1-3), ace di Fragkos (3-3), bissato da Roca (7-6). Pipe di Simeonov e Gonzalez di prima intenzione, 11-13 e Prandi chiede tempo. Gonzalez mette a terra il 13-16 del secondo tempo tecnico. Muro di Cester e fallo di rotazione (17-17), contrattacco di Jarosz (20-19), ace di Roca, 23-21 e Montagnani chiama timeout. Dentro Koshikawa per la battuta e contrattacco di Simeonov, 23 pari, tempo per Latina. Dentro Rivera per la battuta ma prima c’è il timeout richiesto dai veneti. Contrattacco di Simeonov (25-26), muro di Cester (27-26) e ace di Fragkos per il 28-26.

Stessi sestetti nel secondo set, muro di Cester (2-1) che poi mette a segno un ace (4-2), Gonzalez (4-4), muro di Semenzato e errore di Jarosz (6-8). Contrattacchi di Jarosz (9-9) e Roca (11-10) e i pontini si riportano in vantaggio, dentro Hardy-Dessources che subito chiude il 13-11, muro di De Marchi (13-13) Prandi manda in campo Troy. Errore pontino (14-15), contrattacco di Fragkos 16-15. Doppio muro di Schwarz e errore di Troy 16-19 e i pontini ferma il gioco. Contrattacco di Fragkos (18-19), errore di Troy (18-21), dentro Jarosz, il set si chiude con un contrattaco di De Marchi sul 21-25.

Prandi conferma Hardy-Dessources nel terzo set. Simeonov (1-2), muro di Gonzalez (5-7) e di Simeonov (8-11), ace di De Marchi (10-14) e timeout pontini. Si riprende con un muro di Gonzalez (10-15). Sull’11-16 dentro Rivera, muro di Semenzato (11-17), muro di Cester e contrattacco di Rivera (16-19) e Padova chiede tempo. Si riprende con un contrattacco di Jarosz (17-19), errore di Simeonov (18-19), rientra in campo Roca, dentro Guemart che serve Hardy-Dessources che chiude il 21-21, ace di De Marchi, 21-23, e i pontini fermano il gioco, il set si chiude con Schwarz sul 23-25.

Il quarto set si apre con un muro di Semenzato (0-2), bissato da Simeonov (1-4), dentro Rivera, contrattacco di Jarosz (5-6), muro di Semenzato (5-8). Gonzalez di prima intenzione (5-9), sul 6-10 Prandi chiama tempo. Muro di Semenzato ed errore di Rivera, 7-13, tempo per i pontini. Si riprende con De Marchi (7-14), ace di Roca (12-17), ace di Suljagic (12-19), muro di Cester (17-22), contrattacco di Jarosz (18-22), e ancora il polacco per il 20-23, e Montagnani chiama tempo. La gara si chiude con un primo tempo di Suljagic sul 20-25.

Silvano Prandi: “La nostra fase di ricezione e attacco non è andata. Ma abbiamo sofferto un po’ in tutti i fondamentali. Sono tante le situazioni negative e tanti gli errori. Non pensiamo, ma non lo abbiamo mai fatto, alla Coppa Italia, il nostro obiettivo è quello di giocare per vincere gara dopo gara”.

Paolo Montagnani: “Abbiamo disputato un ottima gara approfittando dei molti errori del Latina. Gonzalez e Semenzano hanno disputato una gara perfetta. Latina è un campo che mi porta bene, già avevo vinto ai tempi di Taranto, qui ho tanti amici. Questo è un campionato molto equilibrato dove non si può sottovalutare nessuna squadra ma anche poter tentare di vincere su tutti i campi, oggi lo abbiamo fatto noi a Latina”.

Alain Roca: “Ci è mancato il ritmo gara. Non siamo stati costanti nella concentrazione. Il campionato italiano non ti permette di poter calare il ritmo con nessun avversario e quando si cala si subiscono queste sconfitte”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social