MANOVRE DI DISOSTRUZIONE PEDIATRICA, L’INIZIATIVA DELLA CROCE ROSSA DI APRILIA

I volontari del comitato locale della Croce Rossa di Aprilia promuovono un incontro pubblico, aperto in particolar modo agli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primaria e ai neogenitori, per far conoscere le principali manovre di disostruzione pediatrica.

L’incontro preliminare si è tenuto nei giorni scorsi a Casalazzara e il prossimo avrà luogo presso i locali messi a disposizione dalla parrocchia La Resurrezione di Montarelli, il prossimo sabato 17 dicembre alle 18.30. Naturalmente tutti i cittadini interessati sono invitati a prendervi parte.

Al termine di questa prima fase sperimentale, raccolte le adesioni, si aprirà un sessione formativa per diventare esecutori di manovre di disostruzione pediatrica.

Il corso curato dai volontari della Croce Rossa nasce dalla sentita esigenza di diffondere le linee guida sulla disostruzione pediatrica e sulle manovre accessorie di rianimazione cardiopolmonare pediatrica ad esse collegate, tra sanitari (medici e infermieri) e “laici” (maestre, insegnanti, allenatori, baby sitter, genitori, bagnini, nonni, zii, assistenti sociali di bimbi con disabilità), che cambiano in tutto il mondo ogni cinque anni, e che quasi nessuno conosce.

Ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una tragedia senza confini: 50 bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo (il 27% dei decessi accidentali – dati 2007 Sip Società Italiana di Pediatria) non solo per il “corpo estraneo” che hanno ingerito accidentalmente (palline di gomma, prosciutto crudo, insalata, caramelle gommose, noccioline, giochi, ecc.), ma soprattutto perché chi li assiste nei primi drammatici momenti di solito non è “formato” a queste manovre e genera disastrose conseguenze.

Da questi input è scaturita la volontà della Croce Rossa di operare a tutti i livelli, da quelli regionale e provinciale a quello locale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social