CAPORICCIO FONDI, PROVA DEL FUOCO A CITTA’ SANT’ANGELO

Una vera prova del fuoco attende l’HC Caporiccio Fondi nell’ottava giornata di campionato: la compagine rossoblu, prima a punteggio pieno dopo sette turni di campionato, sarà impegnata sul campo di Città Sant’Angelo. I padroni di casa abruzzesi, tornati in A1 in questa stagione, sono attualmente al terzo posto in classifica, a sei punti dalla capolista e a tre dal Romagna; rispetto alle prime due, però, gli uomini del tecnico Milosevic hanno già riposato e quindi battendo i fondani sarebbero potenzialmente a pari punti con le due compagini che li precedono. La squadra pescarese, tradizionale rivale dell’HC Fondi, per il suo ritorno in A1 ha confermato tutta la rosa che ha stravinto il campionato di A2 e l’ha puntellata con l’arrivo del teramano Zacchini e dei pescaresi Di Marco, Pieragostino e Rigante. Quest’ultimo, in particolare, rappresenta il principale rinforzo della compagine guidata dall’allenatore-giocatore D’Arcangelo e dal suo secondo Milosevic: terzino, classe 1993, è stato il capocannoniere della scorsa stagione di A2 con 186 reti realizzate, e sta confermando anche nella categoria superiore tutte le sue potenzialità. Anche grazie alle sue reti il Città Sant’Angelo ha iniziato bene il campionato, battendo Palermo, Haenna, Gaeta, Chieti e Altamura, arrendendosi solo nell’ultimo turno davanti al Romagna. Nonostante questa battuta d’arresto, la squadra del presidente Remigio ha dimostrato di avere le carte in regola per inserirsi nella lotta per la promozione in A Elite.

Ecco perché sarà molto arduo il compito della squadra fondana sul campo abruzzese, come emerge anche dalle parole del tecnico De Santis: “Quella di sabato sarà sicuramente una partita bella da vedere per gli appassionati; si incontreranno due squadre che giocano una pallamano piacevole, fatta di organizzazione, gioco veloce e rapide ripartenze. Gli abruzzesi da neopromossi stanno facendo un ottimo campionato, hanno vinto diverse partite importanti e con pieno merito, meritandosi così delle ambizioni in chiave promozione: hanno perso solo una volta come il Romagna, per giunta subita proprio in casa dei romagnoli e negli ultimi minuti di gioco. Anche per loro, quindi, l’obiettivo di puntare a vincere il campionato non è utopistico, e nel frattempo stanno ampiamente dimostrando di meritare il posto in classifica”.

L’allenatore fondano nella trasferta di sabato dovrà fare a meno per infortunio di uno dei suoi punti di forza, il terzino Gianluca Di Manno, ma potrà contare sul resto della sua rosa, che mette in guardia davanti alla forza dei prossimi avversari: “Il CSA è squadra giovane e veloce, ma con alcuni giocatori di grande esperienza; i nostri avversari giocheranno in casa, di fronte ad un folto e caloroso pubblico come sempre presente nel PalaCastagna di Città Sant’Angelo, e ci terranno a cogliere una vittoria per rimanere agganciati al treno per la promozione. Dopo la sconfitta di sabato, questa partita per loro è fondamentale: vincendo saranno potenzialmente appaiati a noi ed al Romagna, mentre complicata sarebbe una sconfitta in casa contro una diretta concorrente. Per noi, invece, è una partita importante come era quella di sabato scorso con la Lazio e come tutte da qui alla fine; scenderemo in campo senza assilli, con la consapevolezza della nostra forza e del nostro stato di forma, ma consci che, anche in caso di sconfitta, chiuderemmo il girone di andata comunque primi”.

Per questo richiama l’attenzione dei suoi atleti: “Dovremo stare molto attenti a non abbassare mai la guardia, a tenere sempre alto il livello di concentrazione contro un avversario che non molla mai, capace di ribaltare risultati insperati: contro di noi qualche anno fa pareggiarono una partita importante partendo da -7, mentre in questa stagione partendo dal -6 hanno vinto una partita con 7 gol di scarto”.

Lo stesso tecnico rossoblu non si consente distrazioni: “Conosciamo il CSA e la sua filosofia di gioco, l’abbiamo incontrato in precampionato al torneo di Chieti e visionato in diverse partite, ma conosco il loro allenatore e sicuramente avrà pronta qualche sorpresa. Noi non ci faremo trovare impreparati, stiamo preparando la partita nel migliore dei modi in quanto anche i minimi dettagli potranno fare la differenza; i ragazzi sono carichi e pronti, con la voglia di chiudere nel migliore dei modi questo 2011”. L’incontro avrà inizio alle ore 18 e sarà diretto dalla coppia arbitrale Cimini-Ciotola.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]