OPERAZIONE LAZIALFRESCO, LA CASSAZIONE CONFERMA LE CONDANNE PER DUE CONIUGI DI FONDI

OPERAZIONE LAZIALFRESCO, LA CASSAZIONE CONFERMA LE CONDANNE PER DUE CONIUGI DI FONDI

Tribunale del Riesame

Confermata in Corte di Cassazione la condanna a sedici anni e sei mesi di reclusione oltre al pagamento di novantamila euro per lui e a undici anni e cinquantamila euro per lei, i Carabinieri della Stazione di Fondi hanno tratto in arresto ieri sera il 50enne fondano Gino Stravato detto “Gino La Torre” e la 45enne Donatella Saturnino, coinvolti nell’operazione denominata “Lazialfresco”, inchiesta su un traffico internazionale di sostanze stupefacenti dal Sudamerica e destinate all’Italia. In totale sono stati confermati 134 anni di carcere complessivi, per tutti gli imputati,  contro i 219 complessivi stabiliti nella sentenza di  primo grado.

L’indagine aveva preso il via nel maggio del 2007 e portò all’arresto di 39 persone il 7 maggio del 2007: undici residenti a Latina, dieci a Fondi dove secondo gli investigatori insisteva la base logistica dell’organizzazione, quattro a Cisterna di Latina, i restanti tra le province di Roma e Nuoro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social