SABATO 3 AL MUSEO DI SPERLONGA, VISIBILE LA MANO DEL GRUPPO SCULTOREO DEL POLIFEMO

Un’altra apprezzata iniziativa caratterizzerà la giornata di sabato 3 dicembre presso il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga. In occasione della particolare ricorrenza dalla forte valenza sociale, in programma per questa data, la Direzione del Museo, di concerto con la Sovrintendenza Archeologica Regionale, ha programmato l’esposizione negli spazi museali adibiti alle visite del pubblico, della mano del gruppo marmoreo del Polifemo, reperto che viene attentamente custodito nel cosiddetto laboratorio del Sauro.

Si tratta, per i cultori della materia e per gli appassionati d’arte, di un evento accolto con grande interesse e che, stando alle anticipazioni dell’arrivo dei gruppi di visitatori, favorirà una presenza numericamente superiore a quella che si registra nelle identiche giornate in cui la celebrata scultura non è visibile. Ne ha dato comunicazione la direttrice della struttura museale, Marisa de’ Spagnolis, che ha pure ricordato come funzioneranno le nuove strutture capaci di favorire l’accesso e lo spostamento dei visitatori diversamente abili per quanto attiene le capacità motorie.

Nell’ambito, poi, del programma dell’accoglienza per il periodo natalizio, il Museo, che, già in occasione della Pasqua 2011, aveva messo in scena, per tre serate, la Passione vivente nell’irripetibile scorcio dell’area della stessa struttura, riscuotendo un successo superiore a ogni aspettativa, inaugurerà, l’8 dicembre, il presepe 2011.

La novità tanto caratteristica è rappresentata dalla particolare location della sacra rappresentazione. La rievocazione della nascita del Bambinello sarà ambientata in una scenografia che ricorda fedelmente la Grotta di Tiberio, la meta sicuramente più ricercata da quanti si recano a visitare la struttura di Sperlonga.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social