LATINA, BORGO SABOTINO: LA LUCE DI BETLEMME AL VILLAGGIO DELLA LEGALITA’ DI LIBERA

La Luce di Betlemme arriva al Villaggio della Legalità Serafino Famà di Borgo Sabotino. Un segno importante, quello che verrà dato sabato 10 nel borgo dove arriverà, nel piazzale della parrocchia del Sacro Cuore la Luce di Betlemme. Da lì, alle 18.30 partirà una fiaccolata fino al Villaggio assegnato e gestito da Libera. L’iniziativa è promossa dal gruppo scout Masci LT1. Tutti sono invitati a partecipare alla fiaccolata, un momento importante a cui seguiranno, una volta arrivati al Villaggio Serafino Famà, momenti di riflessione, canti  e preghiera. Sarà inoltre possibile portare la Luce presso le proprie case munendosi di lampada o candela schermata.

Ma come nasce l’iniziativa della Luce della Pace? La tradizione nasce dall’ iniziativa natalizia di beneficenza “Lichts in Dunkel ” – Luce nel buio – della Radio-Televisione ORF – Landestudio Oberoesterreich di Linz.Nell’ ambito di tale iniziativa sono raccolte offerte spontanee per un ammontare di 60-70 milioni di scellini austriaci con cui si vuole aiutare bambini invalidi, emarginati sociali, ma anche stranieri bisognosi, come ad esempio i profughi. Nel quadro di questa iniziativa di beneficenza, la ORF per la prima volta nel 1986 ha dato vita a questa “Operazione Luce della Pace da Betlemme”, pensando alla tradizione natalizia e come segno di ringraziamento per le numerose offerte. Poco prima di Natale un bambino, venuto appositamente dall’ Austria superiore, accende una luce dalla lampada nella Grotta di Betlemme che è poi portata a Linz con un aereo della linea Austriaca. Da Linz con la collaborazione delle Ferrovie Austriache, la Luce è distribuita in tutto il territorio federale. Dal 1986 gli Scout viennesi hanno deciso di collaborare alla distribuzione della Luce della Pace, mettendo così in pratica uno dei punti chiave dello scoutismo, l’amore per il prossimo espresso nella “Buona Azione” quotidiana. Di anno in anno è cresciuta la partecipazione e l’entusiasmo per la consegna della “Luce della Pace” tramite i Gruppi Scout. Sempre più numerosi sono gli scout che vi prendono parte. Quasi ogni anno la Luce della Pace di Betlemme è stata portata in un “nuovo” Paese europeo.

La Luce della Pace arriva in Italia già nel 1986, ad opera degli Scout sud-tirolese di madre lingua tedesca. La diffusione della fiammella rimane limitata al territorio dell’Alto Adige per diversi anni, fino a quando un Gruppo AGESCI di Valenza Po si organizza per andare a recuperala a Vienna. Nel 1993, un capo scout austriaco, Fritz, viene a Trieste in occasione di una delle molteplici attività di grande accoglienza effettuate dall’ostello Scout AMIS, associazione scout locale. Nel Natale dello stesso anno, chiamato ed ospitato dai Capi di quest’associazione Fritz ritorna in Italia con la Luce della Pace per la Messa scout di Natale cittadina ed interassociativa, le associazioni che aderirono allora furono AGESCI – AMIS – FSE – SZSO. Nel 1994 viene costituito un comitato spontaneo locale, e nel Natale dello stesso anno partecipa fattivamente alla manifestazione per la Luce della Pace, accendendola a Vienna e portandola in Italia con un furgone fino a Trieste. Non resta quindi che portare una lanterna e partecipare.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social