FONDI: IL REPORT DALL’ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 NOVEMBRE

Si è tenuta ieri, martedì 29 novembre, la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale.

La lettura ed approvazione dei verbali della seduta precedente è stata rinviata alla prossima seduta di Consiglio poiché essendosi tenuta solo pochi giorni prima l’ultima seduta della massima assise cittadina non erano ancora pervenute le trascrizioni integrali delle discussioni.

In seguito il sindaco De Meo ha dato comunicazione all’Aula dell’avvenuto riordino di alcune deleghe assessorili.

Il punto successivo, relativo all’assestamento generale del Bilancio di previsione 2011, è stato introdotto dal presidente della Commissione Bilancio Sergio Gentile e illustrato dettagliatamente con relazione dall’assessore al Bilancio e Contenzioso Vincenzo Capasso. Il Sindaco è poi intervenuto per precisare che tale ricognizione finanziaria, di natura tecnica, assume valenza politica poiché il Comune di Fondi rispetta il Patto di stabilità nazionale, ringraziando in seguito gli Uffici per aver saputo monitorare costantemente gli equilibri di bilancio e determinare previsioni che hanno trovato poi corrispondenza nel corso dell’anno. “Da domani – ha proseguito De Meo –, in seguito all’assestamento di bilancio, partiremo con la predisposizione del previsionale per l’anno venturo”. Nell’ambito dell’assestamento sono state recuperate risorse destinate ai LL.PP., Protezione Civile, Turismo, Cultura e Contenzioso. In merito a quest’ultima voce, il Sindaco ha precisato che si tratta di somme in aggiunta a quelle già previste per far fronte alle attività di difesa giudiziaria che il Comune deve intraprendere rispetto ai vari giudizi promossi dai cittadini, prevalentemente in tema di edilizia privata, rispetto a provvedimenti sanzionatori adottati dal Comune in fase di controllo del territorio. “Ad ogni modo, la voce economica complessiva del Contenzioso per l’anno in corso – ha poi precisato il Sindaco – risulta rapportata alle effettive spese che il Comune sosterrà per i vari giudizi avviati nel corso dell’anno, ma che potrebbero concludersi anche negli anni successivi. Tale determinazione si è resa necessaria per evitare che il Contenzioso generato in un anno di riferimento potesse, come già accaduto in passato, produrre spese non preventivate che risulterebbero poi essere debiti fuori bilancio”. Il punto è stato approvato con 19 voti favorevoli 19, 3 contrari e 3 astenuti.

In merito al punto successivo all’OdG l’assessore all’Urbanistica Piergiorgio Conti ha illustrato i punti chiave del cosiddetto Piano Casa, recentemente approvato dalla Regione Lazio. Il Consiglio ha approvato all’unanimità la riduzione del 30% sugli oneri concessori per tutti coloro che beneficeranno del Piano Casa.

Relativamente all’applicazione della Legge Regionale 13 Agosto 2011, n. 12, che prevede la possibilità di ridurre il prezzo di alienazione per chi ha edificato la prima casa su terreni di uso civico, il Consiglio ha approvato la richiesta da parte del Sindaco di rinviare il punto in attesa di ulteriori delucidazioni e rettifiche da parte della Regione Lazio sulla corretta applicazione della norma.

I successivi tre punti all’OdG erano relativi al PUA – Piano Utilizzo Aziendale, una grande opportunità per gli operatori agricoli, i quali possono beneficiare di una procedura straordinaria e in deroga agli strumenti urbanistici vigenti per ammodernare le proprie aziende o realizzarne di nuove. L’assessore Conti è intervenuto per alcuni cenni sull’istituto del PUA, trattandosi di uno strumento urbanistico molto importante per l’imprenditore agricolo. Nel suo intervento il Sindaco ha sottolineato che tale strumento è una risposta adeguata per quegli operatori che hanno intenzione di investire in agricoltura, specificando che il via libera definitivo delle convenzioni in votazione sarà dato successivamente dalla Regione con la relativa e definitiva approvazione. “Le tre aziende – ha poi aggiunto De Meo – operano a pieno titolo nel settore dell’agroalimentare, con il giusto approccio alle nuove dinamiche del commercio agricolo, che le mette in competizione nel nuovo sistema del mercato globale. A maggior ragione in questo territorio lo strumento PUA rappresenta una grande opportunità per la vocazione agricola comprensoriale e, contestualmente, la presenza di una importantissima struttura economica dell’agroalimentare quel è il MOF”. Si è proceduto alla votazione individuale dei singoli punti, approvati all’unanimità dei presenti.

Il punto successivo riguardava la modifica dell’art. 10 – Gruppo Tecnico di Valutazione (GTV) – del Regolamento comunale per l’installazione e l’esercizio degli impianti di telefonia mobile. Il presidente della Commissione Urbanistica Giulio Cesare di Manno è intervenuto sulle modifiche proposte da alcuni consiglieri comunali, tra cui Bruno Fiore, Claudio Spagnardi e Giancarlo Di Manno. Il punto è poi stato approvato all’unanimità.

Il Consiglio ha in seguito approvato due mozioni. La prima, presentata dal consigliere Biagio Coppa, era relativa all’adesione del Comune di Fondi alla Campagna mondiale promossa dalla Comunità di Sant’Egidio denominata “Giornata mondiale delle Città per la Vita – Città contro la Pena di morte” che si celebra il 30 novembre. La proposta è stata apprezzata dai Consiglieri in quanto dimostrazione di una coscienza civica che questa città ha espresso già negli anni addietro, e che emerge in maniera ancora più forte con la deliberazione del Consiglio comunale in rappresentanza di tutta la città. Questa sera le luci dell’ufficio del Sindaco resteranno simbolicamente accese in segno di adesione alla Campagna mondiale e fino a venerdì 2 dicembre i cittadini potranno recarsi presso l’URP, sito al pianterreno della Casa comunale, per apporre la propria firma sui moduli di adesione della Città di Fondi.

Il Consiglio ha in seguito votato in modo favorevolmente unanime sulla mozione collettiva presentata su proposta della Federazione provinciale della Coldiretti a tutela dei prodotti “Made in Italy” e in particolare delle produzioni agroalimentari del nostro territorio. Il consigliere Giorgio Fiore, pur riconoscendo la limitata competenza del Consiglio comunale in merito alla determinazione di politiche agricole necessarie al rilancio del settore, ha condiviso i contenuti della mozione auspicando che sempre più il dibattito consiliare possa vertere sui temi dell’economia locale. A riguardo il Sindaco ha evidenziato come l’economia agricola necessiti di interventi strutturali importanti e di competenza sovracomunale, di cui il Consiglio comunale può sicuramente sollecitare l’attivazione. “La mozione della Coldiretti – ha concluso De Meo – è pienamente condivisibile in quanto crediamo che in un processo di globalizzazione l’unica possibilità per essere competitivi rispetto ad altri Paesi concorrenti è quello di tutelare le produzioni nazionali che risultano essere sinonimo di qualità e sicurezza per il consumatore”.

All’interpellanza orale presentata nell’ultima seduta di Consiglio comunale dal consigliere Bruno Fiore sulla gratuità della scuola dell’obbligo, ha dato risposta l’assessore alle Politiche della Scuola Lucio Biasillo, il quale ha evidenziato che a Fondi non si è verificato e mai si verificherà il caso di alunni esclusi da qualsiasi tipo di attività scolastica per non aver corrisposto i contributi richiesti dall’Istituto di appartenenza. Biasillo ha inoltre precisato che tutte le verifiche fatte sono in perfetta sintonia, e che la richiesta di contributo oggetto dell’interpellanza è parte di un provvedimento approvato in piena autonomia dall’autorità scolastica. Tale richiesta contributiva riguarda su scala nazionale numerosi Istituti, che anche attraverso questa formula volontaria cercano di arricchire il piano di offerta formativa oltre che di migliorare la funzionalità della stessa Istituzione scolastica.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }