HANDBALL, GEOTER GAETA CORSARA IN SICILIA

CUS PALERMO – GEOTER GAETA 29-32 (p.t. 13-15)

CUS PALERMO: Tornambé 4, Ioppolo 5, Sciré 1, Quaranta D., Gottuso, Riccobono 3, Ruggiano, Krasovec 11, Pepati, Quaranta A. 5, Errante, Di Gregoli V., Lipari, Di Gregoli D. All: Emanuele Pezzer

GEOTER GAETA: D’Ovidio, Amendolagine, Perrone 2, Horvath 2, Onelli 5, Panariello 7, Yant 12, Fiorenzano, Recchiuti 4, Brongo, Di Tucci, Antetomaso. All: Salvatore Medina

ARBITRI: Cosenza – Schiavone

Detto, fatto. Anche se non senza fatica, la Geoter Gaeta torna a sorridere sull’ostico campo del Cus Palermo. Nonostante le numerose assenze, come quelle dei veterani Marciano, Matarazzo e Percuoco, la formazione biancorossa è riuscita a tenere testa ai giovani ragazzi di coach Pezzer, che trascinati dalla vena realizzativa di Uros Krasovec, migliore tra i suoi a quota 11, hanno anche sfiorato il colpaccio, non mollando mai fino agli ultimissimi minuti di gioco. Tra le file dei gaetani, ancora una volta sugli scudi Luis Yant, con 12 punti all’attivo, ma la nota di merito è doverosa per Marco Panariello, che anche saltando gli allenamenti settimanali per problemi familiari si è rivelato uno dei protagonisti del match, mettendo a segno un totale di 7 reti nei momenti fondamentali e procurandosi diversi tiri di rigore. Nel primo tempo, anche se la formazione del Golfo rimane sempre col muso avanti, è l’equilibrio a regnare fino al 13’, 4-5, prima del break di 4-0 a firma Yant, Onelli e Recchiuti (2 gol) che portano il punteggio sul 4-9. Botta e risposta con vantaggio inalterato fino al 26’, 11-15, poi Krasovec con due sigilli consecutivi manda tutti negli spogliatoi sul 13-15. Alla ripresa delle ostilità, i laziali mantengono le distanze, ma è ancora Krasovec a prendere in mano le redini dell’incontro, raggiungendo la parità al 9’, 20-20. Per l’unico sorpasso dei padroni di casa bisognerà attendere il 23’, 28-27, al quale rispondono subito i sudpontini, stringendo le maglie difensive e mantenendo la lucidità in fase realizzativa: Yant, Horvath e Panariello firmano il determinante e decisivo allungo, 4-0, 28-31 al 28’. Le flebili speranze dei siciliani mantenute in vita da Quaranta vengono subito spente ancora una volta da Panariello, che a 30’’ dalla sirena fissa il punteggio sul 29-32. La Geoter, sesta forza del girone con un bottino di 5 punti, è ora attesa da due impegni interni consecutivi, al cospetto di Haenna e Lazio, nei quali proverà a sfruttare il fattore campo per allungare la striscia di risultati positivi.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social