SANATORIA USI IMPROPRI: ACQUALATINA PROROGA FINO AL 31 DICEMBRE 2011

Acqualatina S.p.A., su richiesta dell’Organismo di Tutela degli Utenti e dei Consumatori (OTUC), e in seguito al nulla osta dell’ATO4, ha accordato la proroga fino al 31 dicembre 2011 dei termini della Sanatoria per gli usi impropri del servizio idrico nell’ATO4. Il termine precedentemente previsto era il 30 settembre.

Spiegano da Acqualatina: “L’iniziativa, partita il 1° giugno, è finalizzata alla regolarizzazione di usi impropri (abusivismo, errata tipologia tariffaria, etc…) ed è nata proprio su proposta dell’Organismo di Tutela degli Utenti e dei Consumatori (O.T.U.C.) della Provincia di Latina. Aderendo alla sanatoria si potrà regolarizzare la propria situazione contrattuale senza l’applicazione di penali; l’adesione si può formalizzare via mail, call center e presentando domanda presso gli sportelli delle associazioni dei consumatori, gli sportelli Acqualatina S.p.A. e i Punti Acqua comunal”.

“Come OTUC, abbiamo ritenuto opportuno richiedere ad Acqualatina una proroga – ha dichiarato il presidente dell’OTUC Antonio Villano – per poter garantire agli utenti, per un tempo più lungo, una regolarizzazione che vada a loro favore. Rinnoviamo, pertanto, il nostro impegno a tutela degli utenti invitandoli a regolarizzarsi entro il 31 dicembre, per non incorrere nell’applicazione delle penali. Ricordiamo, inoltre, che dopo la scadenza della proroga gli accertamenti del gestore sugli usi impropri proseguiranno regolarmente e gli utenti irregolari saranno soggetti a sanzioni. La sanatoria è aperta anche agli utenti dei comuni di Aprilia e Bassiano, nonostante i Sindaci non abbiano voluto firmare il protocollo d’intesa, poiché, come già ribadito dal presidente dell’ATO4 Armando Cusani, nel rispetto della solidarietà sociale e territoriale, è corretto dare l’opportunità a tutti i cittadini di aderire”.

“Abbiamo condiviso e accolto la proposta dell’OTUC di prorogare la data di scadenza della sanatoria – ha dichiarato il Presidente di Acqualatina Giuseppe Addessi. Sono rammaricato perché, in una prima fase, non tutti i cittadini hanno avuto la possibilità di usufruire di questa vantaggiosa iniziativa. Ritengo giusto e opportuno che la Società che rappresento offra a tutti gli utenti, e dunque anche a quei cittadini che non hanno potuto aderire fin dall’inizio alla sanatoria, un’altra occasione per regolarizzarsi. Ci auguriamo che tutti i cittadini aderiscano in modo da poter proseguire con una gestione regolare del servizio”.

Tutti gli interessati potranno reperire informazioni sui siti internet del Comune, dell’OTUC e di Acqualatina S.p.A.; il gestore dà informazioni anche tramite call center al numero 800 085 850 (199 50 11 53 da cellulare) selezionando la voce “Sanatoria Usi Impropri”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social