TERZA EDIZIONE WORKSHOP DELL’ACCOGLIENZA, GAETA PIU’ COMPETITIVA

Il Comune di Gaeta organizza il Terzo Workshop dell’accoglienza turistica che si svolgerà lunedì 21 novembre alle ore 15 presso l’Aula Magna dell’Istituto Nautico «G. Caboto» in Piazza Trieste. L’incontro è aperto agli operatori del settore, alle associazioni e ai cittadini.

“Nelle precedenti edizioni abbiamo gettato le basi per un proficuo rapporto tra i vari soggetti allo scopo di individuare e sfruttare le migliori potenzialità del turismo in città con risultati senz’altro incoraggianti – dichiara l’Assessore alla Cultura Salvatore Di Ciaccio – Attraverso la definizione dei ruoli ed un tavolo di lavoro tra l’Amministrazione locale, le Istituzioni, gli operatori e tutti coloro che sono coinvolti nella pianificazione di obiettivi e strategie comuni, Gaeta sta diventando più competitiva per offerta culturale e attrattiva turistica anche se alcuni settori, in particolare quello naturalistico e religioso, ancora non hanno sfruttato appieno il loro potenziale”.

“Uno degli elementi che sta incidendo positivamente è uno spirito maggiormente imprenditoriale degli operatori, attivi sia nel loro lavoro che nelle manifestazioni alcune delle quali hanno contraddistinto la città nel corso del 2011. Insieme a questo c’è un altro fattore altrettanto determinante: l’incremento della visibilità e della capacità comunicativa della città sulla quale l’Amministrazione Raimondi sta puntando molto con la conseguenza positiva di un aumento complessivo delle presenze turistiche – spiega Di Ciaccio – Non a caso, la parola chiave della scorsa edizione era «collaborazione» e penso che gli eventi organizzati nel corso di quest’anno abbiano dato concretezza a questo termine consentendo agli operatori turistici di registrare incassi importanti anche oltre i canonici mesi estivi. Ciò significa, inoltre, che la destagionalizzazione del turismo è ormai una realtà tangibile e che sicuramente il sistema complessivo e le sinergie messe in campo stanno funzionando. Allo stesso tempo, però, siamo coscienti che c’è ancora tanto da fare e ognuno per le sue competenze dovrà impegnarsi per garantire sia buoni servizi che la propria disponibilità ad apportare un contributo costruttivo a favore di un settore strategico per lo sviluppo della città”.


You must be logged in to post a comment Login

h24Social