MOZIONE A FAVORE DI “LIBERA”. SODDISFATTO IL SINDACO GIOVANNI DI GIORGI

“Sono molto soddisfatto per l’approvazione all’unanimità in Consiglio regionale della mozione a favore dell’associazione “Libera”. Si tratta di un ulteriore segnale di quanto le istituzioni siano vicine a “Libera” nella ferma condanna
dell’azione della criminalità e nella lotta alle mafie”.

Lo afferma il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che questa mattina è intervenuto in Consiglio regionale per sostenere la mozione, approvata poi all’unanimità, che “nel condannare fermamente l’intento intimidatorio degli autori dell’atto vandalico perpetrato ai danni del Villaggio della legalita’ di Borgo Sabotino, confiscato per abusivismo edilizio e affidato all’associazione Libera, esprime solidarieta’ nei confronti di don Ciotti, fondatore di Libera, e di Antonio Turri, referente dell’associazione nel Lazio”.

La mozione, inoltre, impegna la giunta regionale “a far leva su ogni strumento amministrativo utile al fine di contrastare in maniera piu’ incisiva la lotta alla criminalità organizzata e a fornire sostegno a tutte le associazioni impegnate quotidianamente e con coraggio nel duro contrasto alle mafie”.

“Fin da subito l’amministrazione comunale, ma direi tutta la città come dimostrato anche dalla grande adesione alla fiaccolata contro la criminalità, ha condannato l’attacco a “Libera”, cercando di isolare queste azioni criminali, fornendo una risposta chiara della volontà della città di non restare a guardare ma di reagire. L’amministrazione comunale si è anche messa a disposizione per eseguire i lavori di riparazione al “Villaggio della legalità” e apprezzo molto il fatto che nella mozione approvata oggi anche la Regione si impegni a intervenire con le risorse necessarie per finanziare il ripristino del presidio di Libera. Ricordo anche che lo scorso 8 novembre abbiamo interrotto il Consiglio comunale per partecipare alla seduta della Commissione speciale Sicurezza e lotta alla criminalità della Regione, presieduta da Filiberto Zaratti, che si era riunita proprio a Borgo Sabotino per mostrare solidarietà istituzionale a Libera”.

In aula alla Pisana, il sindaco Di Giorgi ha sottolineato che qualche giorno dopo la seduta straordinaria della commissione si sono registrati ulteriori azioni di sabotaggio al Villaggio della Legalità, confermando la necessità di una forte
presenza delle istituzioni locali e regionali al fianco dell’associazione Libera.

“In quella occasione il raid vandalico ha portato al furto di due impianti per il sollevamento dell’acqua che il Comune aveva fatto installare per rendere agibili i servizi igienici e portare acqua potabile – afferma Di Giorgi – Quegli impianti
saranno nuovamente ripristinati dal Comune, “Libera” non può essere lasciata da sola. La nostra città intende essere in prima linea per combattere la criminalità organizzata ed evitare l’inquinamento del tessuto sociale. Sappiamo che si tratta di una battaglia difficile e per questo occorre l’impegno di tutti per supportare il prezioso lavoro delle forze dell’ordine”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social