SINDACO DI GAETA: “REGIONE LAZIO SBLOCCHI I FONDI PER LA FERROVIA GAETA-FORMIA”

Il Sindaco Raimondi lancia l’iniziativa di una petizione popolare, indirizzata alla Governatrice della Regione Lazio Renata Polverini, per la riattivazione della Ferrovia Gaeta-Formia.

“La strada consortile è diventata molto frequentata perché consente di evitare la Flacca, ma non si può pensare di continuare ad insistere con una viabilità esclusivamente su gomma ma si deve pressare la Regione Lazio affinché stanzi i fondi necessari, 19 milioni di euro, per questa opera, immediatamente cantierabile e realizzabile in un anno, possa essere al servizio dei cittadini del Golfo – dichiara il Sindaco – Sostengo questa idea da quando mi sono insediato nel 2007 e, fermo restando che anche la Pedemontana è un’arteria che può aiutarci a snellire il traffico, credo sia giunto il momento che i cittadini siano i protagonisti di una petizione popolare in maniera tale che la Regione Lazio dimostri concretamente che questo è un territorio importante. Il mio sì alla Pedemontana è noto anche se ho chiesto, e ottenuto, modifiche per il raddoppio di Via Sant’Agostino che la Provincia di Latina ha inserito nel Piano delle Opere Triennali del 2009 e mai realizzato”.

“Questi giorni di disagio fanno sentire ancora di più l’esigenza di una viabilità alternativa su ferro che è una soluzione a buona parte dei problemi di traffico: è un’opzione in più per chi per studio o lavoro deve spostarsi tra Gaeta e Formia. Queste sono petizioni importanti da sottoscrivere e che possono dare più forza alle Amministrazioni locali presso altri enti. Inoltre, la ferrovia non consentirebbe solo uno spostamento più rapido dei passeggeri ma permetterebbe ad una ditta come la Sanitec, che controlla la Pozzi Ginori, di pianificare il rilancio dell’azienda nella quale lavorano circa 400 persone – aggiunge Raimondi – Insomma, non basta inserire Ferrovia e Pedemontana tra le opere strategiche e non stanziare i fondi, ma bisogna far partire al più presto i lavori per collegare i due maggiori centri del Golfo e iniziare a mettere le basi per una mobilità diversa con la quale, tra qualche anno, dovremo confrontarci. Auspico che i cittadini partecipino numerosi e facciano sentire il «fiato sul collo» all’Amministrazione Regionale”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social