PRESENTATI PROGRAMMI E CANDIDATI PER IL NUOVO DIRETTIVO DEL CONSORZIO DI BONIFICA SUDPONTINO

“Proseguire nel cammino brillantemente intrapreso già da anni per raggiungere altri importanti traguardi che gli eventi tragici di Genova e della Liguria tutta hanno dimostrato essere provvidenziali e  indispensabili”.

Così Pasquale Conti, presidente uscente del Consorzio  di Bonifica sudpontino, alla cui guida era stato nominato cinque anni fa, ha compendiato l’impegno programmatico del futuro consiglio direttivo dell’ente che verrà eletto nella giornata del 20 novembre prossimo. E lo ha fatto a Fondi, presso la sede della Coltivatori Diretti, alla presenza dei massimi responsabili provinciali dell’associazione ospitante l’incontro, dei sindaci o assessori dagli stessi delegati di Fondi, Monte San Biagio e Sperlonga, oltre che dei dieci candidati, esponenti della Coltivatori Diretti e della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori).

Al tavolo con lui sedevano Marco Francia, presidente CCDD di Fondi e vicepresidente provinciale, Saverio Viola, direttore provinciale CC.DD., Carlo Crocetti, presidente del Consorzio di Bonifica di Latina, il sindaco di Monte San Biagio, Gesualdo Mirabella, il vicesindaco di Fondi, Onorato De Santis, l’assessore al’agricoltura del comune di Sperlonga, mentre, nella sala affollata c’erano i dieci candidati, tecnici del settore agricolo e una folta schiera di giornalisti sia di testate cartacee, che di emittenti e siti on line locali. Moderatore dell’incontro è stato Marco Francia, al cui intervento hanno fatto seguito, nell’ordine, quelli di Lino Conti, Saverio Viola, Carlo Crocetti, Gesualdo Mirabella, Onorato De Santis, prima che il presidente uscente traesse le conclusioni del confronto assembleare. I dati citati sono stati riferiti ai 10 Consorzi del Lazio, ai 3500 km dei canali dell’intera provincia di Latina e ai 300 km di quelli di competenza del consorzio sudpontino.

“Se non ci fosse stata la nostra azione – ha sottolineato Lino Conti – la Piana avrebbe fatto la fine della Liguria e del Polesine, in quanto operiamo su un territorio sottoposto al livello del mare. Tra i numerosi progetti futuri, il fotovoltaico, da collocare nei pressi della sorgente di Mola Vetere, la vigile prevenzione di tracimazioni da parte del lago di Fondi, la costante pulizia dei canali, l’attivazione di nuovi e già tanto apprezzati percorsi per passeggiate attorno al lago, la prevenzione e la repressione del bracconaggio legato alla pesca nei canali di esemplari del novellame ittico salmastro da parte soprattutto di predatori di fine settimana provenienti dal nord della Campania”.

Dopo aver ricordato che per il mandato quinquennale la Coltivatori Diretti e la CIA hanno inteso portare avanti quell’alleanza già sperimentata in passato e che ha visto le delibere consortili approvate sempre all’unanimità, Conti ha presentato i candidati per il voto di domenica 20 novembre. Eccoli: Pasquale Conti, Rocco Ferrante, Nicola Meschino, Paolo Di Cristofaro, Biagio Fallovo, Franco Persichino, Aldo Accappaticcio, Biagio Michele Di Crescenzo, Antonio Rossi e Amedeo Caporiccio. Il Consorzio, è stato poi ricordato, ha competenza da Terracina fino al Garigliano, anche se i quattro comuni sui quali si incentra la maggiore azione diretta sono Fondi, Terracina, Monte San Biagio e Sperlonga.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social