REGIONE, DA GIUNTA 5,7 MLN PER IMPLEMENTARE SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI

In arrivo dalla Giunta Polverini 4,2 milioni di euro per implementare la rete di servizi socio-assistenziali nel Lazio. A questi si aggiungono ulteriori 1,5 milioni di euro stanziati per il finanziamento di un progetto pilota finalizzato alla prosecuzione e all’allargamento a tutte le province del Lazio del modello di continuità assistenziale ai pazienti seguiti da strutture ospedaliere romane coinvolte nella gestione dei pazienti ematologici.

“I pazienti onco-ematologici – dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini – necessitano di cure altamente specializzate, come la trasfusione di sangue e piastrine, pur non richiedendo la necessità di rimanere ricoverati in un ambiente ospedaliero. A tal riguardo, è stato già sperimentato su Roma un modello di assistenza domiciliare che ha curato oltre 400 pazienti, permettendo loro di restare nel proprio ambiente di vita familiare ma continuando ad essere seguiti dai propri medici, con un significativo abbattimento dei costi. Per questo la Giunta Polverini ha deciso di estendere il progetto pilota a tutte le province del Lazio”.

Il progetto sarà coordinato dall’Università La Sapienza di Roma – Policlinico Umberto I, ed il relativo importo sarà assegnato con procedure che saranno definite con successivo provvedimento dirigenziale, sulla base dei dati relativi ai pazienti ematologici.

“Con queste risorse – aggiunge l’assessore regionale alle Politiche sociali, Aldo Forte – si compie un ulteriore passo in avanti nel processo di potenziamento dei servizi e delle strutture socio assistenziali del Lazio. Un riordino quanto mai necessario, soprattutto in considerazione del continuo aumento di bisogni sociali e nella convinzione che la strada più efficace per dare risposte appropriate e di qualità alle persone sia quella di garantire la continuità assistenziale nel territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social